20 Agosto 2015

Postura Distonica: Cos'è, Sintomi, Trattamenti

La postura distonica è caratterizzata da una serie di posizioni innaturali assunte da una persona, nonché da movimenti involontari ripetitivi e contratture di varie parti del corpo, che possono portare a deformazioni permanenti. La distonia può essere progressiva, e quindi è necessario rivolgersi a uno specialista, il quale valuterà caso per caso la gravità del problema.

La postura distonica è causata da contrazioni muscolari involontarie. Esse possono influenzare un muscolo oppure interi gruppi muscolari. Tra questi troviamo i muscoli di palpebre, collo, braccia, schiena o addirittura di tutto il corpo. Le contrazioni muscolari che portano a sviluppare la postura distonica possono essere molto dolorose.

Distonia: Primi Sintomi

Quando la postura distonica è ormai in fase avanzata, i sintomi sono piuttosto evidenti. Cercare di capire invece quali sono le prime avvisaglie e i sintomi iniziali è abbastanza difficile poiché si tratta di manifestazioni molto meno ovvie. Un sintomo comunemente riscontrato negli stadi iniziali della distonia può essere un tremolio alla mano mentre si sta scrivendo. Crampi ai piedi o una tensione inaspettata agli arti inferiori quando si cammina può essere un segnale iniziale di una serie di posture distoniche. I primi sintomi di solito fanno la loro comparsa in momenti di stress, stanchezza o dopo lunghi periodi di sforzo. Tali manifestazioni generalmente peggiorano nel corso del tempo fino a svilupparsi in vere e proprie posture distoniche.

Posture Distoniche: Classificazione

La distonia è solitamente causata da patologie più interne che interessano il corpo. Per questo motivo, ogni tipo di manifestazione della postura distonica dovrebbe essere esaminata accuratamente da uno specialista. Solo un professionista esperto nel settore può fare una valutazione completa, necessaria per diagnosticare correttamente la patologia sottostante al gran numero di condizioni che possono causare le varie posture distoniche.

Le posture distoniche vengono generalmente classificate in base a come influenzano il corpo. La distonia generalizzata coinvolge la maggior parte o tutto il corpo del paziente, mentre la distonia focale riguarda solo una zona specifica. La distonia segmentale e la distonia multifocale influenzano invece due o più parti del corpo: nel primo caso le zone del corpo sono contigue; nel secondo caso non lo sono. L'emidistonia invece è una forma di distonia che interessa gli arti superiori e inferiori su un unico lato del corpo. La distonia in torsione è una tipologia generalizzata rara, caratterizzata da una progressiva degenerazione che è completamente invalidante. La distonia cervicale colpisce i muscoli del collo, provocando lo spostamento della testa verso un lato.

Altri tipi di distonia sono: distonia sensibile alla dopamina (distonia di Segawa), che interessa principalmente gli arti inferiori, e si manifesta in particolare nelle bambine o nelle ragazze sotto i vent'anni; la distonia mioclonica, di origine genetica; la distonia oromandibolare, che colpisce i muscoli della faccia, della bocca e della mandibola.

Distonia: Trattamento

Dato che le cause e le patologie alla base delle posture distoniche sono diverse, non esiste un unico trattamento efficace per tutte. I trattamenti generalmente mirano ad alleviare le cause che sono alla base della distonia, adottando altresì tecniche volte a rilassare i muscoli nonché a diminuire il dolore. Tra i vari trattamenti troviamo farmaci, tecniche per ridurre lo stress, terapia fisica, e interventi chirurgici.

Commenti e opinioni