25 Gennaio 2016

Dolori al Braccio Sinistro e al Collo: Possibili Cause

Sono diversi i fattori che possono causare dolori al braccio sinistro e al collo. In alcuni casi, il dolore al braccio non è necessariamente un sintomo di un disturbo all'arto, ma un segno di problemi di tipo vertebrale o cervicale. In questi casi si possono infatti avvertire dolori alle spalle, alle braccia e alle mani. Il dolore al braccio e al collo, in particolare al lato sinistro, può inoltre essere provocato da lesioni traumatiche o da alcune condizioni mediche; vediamo quali.

Infarto miocardico - Attacco di cuore

L'attacco di cuore, o infarto miocardico, è una delle cause più comuni del dolore al braccio sinistro, che spesso interessa anche il collo. Un infarto miocardico si verifica in genere quando uno o più arterie coronarie - i vasi sanguigni che portano il sangue al muscolo cardiaco - si occludono. La causa più comune dell'ostruzione arteriosa può essere una coronaropatia dovuta alla formazione di coaguli ematici o trombi (formati da grassi, colesterolo e materiale fibroso) che si accumulano sulle pareti interne delle arterie coronarie. I coaguli che bloccano il flusso di sangue al cuore causano forti dolori al petto.

Altri segni e sintomi comunemente associati all'attacco di cuore sono: dolori al lato sinistro di collo, spalla, mascella e braccio, dolore alla parte superiore dell'addome, mancanza di respiro, sudorazione, nausea, vomito, svenimenti, senso di oppressione (soprattutto al petto), aumento della frequenza cardiaca.

[Potrebbe interessarti: Alimenti che aiutano a fluidificare il sangue]

Angina pectoris

L'angina pectoris è un dolore retrosternale, localizzato al petto, provocato da una scarsa ossigenazione del cuore. Questo dolore, oltre a interessare il torace, tende spesso a irradiarsi proprio al braccio sinistro e al collo, ma anche ad altre parti del corpo come scapole, mandibola e parte alta dell'addome.

Compressione e/o lesione dei nervi

Le lesioni e le compressioni nervose sono molto comuni negli atleti, in particolare in coloro che partecipano a sport in cui avviene il contatto fisico. In genere, i dolori dovuti a questi problemi sono causati da danni ai nervi che si trovano nella parte superiore del braccio e nel collo, che vengono danneggiati quando la testa viene spinta violentemente all'indietro. Si avverte dunque sin da subito una sensazione di dolore che si irradia dal collo o dalla spalla fino alla mano, e può ricordare il fastidio causato da una scossa elettrica.

I segni e i sintomi associati a lesioni o compressioni nervose includono: sensazione di bruciore al collo e al braccio coinvolto, e intorpidimento o debolezza del braccio dopo l'infortunio. Nella maggior parte dei casi, la compressione e le lesioni vanno via da sole con il tempo, ma è necessario tenere immobili le parti interessate. Nei casi più gravi si passa dai trattamenti conservativi con antinfiammatori fino ad arrivare alla chirurgia, necessaria per decomprimere i nervi schiacciati o lesi.

Frattura del capitello radiale

La frattura del capitello radiale (la parte superiore del radio) del braccio sinistro causa un dolore forte e lancinante all'arto coinvolto e al collo. Le fratture della testa radiale sono tra le lesioni del gomito più diffuse, e a esserne più interessate sono le donne. La maggior parte delle fratture del capitello radiale si verifica in soggetti con un'età compresa tra i 30 e i 40 anni. Questo tipo di frattura avviene principalmente quando si cerca di fermare una caduta allungando il braccio per attutire o bloccare l'impatto con il suolo. Così facendo si provoca la lussazione del gomito o la frattura della testa radiale.

I segni e i sintomi associati alla frattura della testa radiale sono: forte dolore sulla parte esterna del gomito, gonfiore del gomito, motilità articolare ridotta del braccio, e incapacità di girare il palmo della mano verso l'alto o verso il basso.

Nevralgia posterpetica

La nevralgia posterpetica può causare dolore acuto al braccio sinistro che si propaga verso la spalla e il collo. Si tratta di una condizione dolorosa che colpisce i nervi e la pelle, e in genere insorge dopo un attacco di herpes zoster o del virus della varicella. I sintomi della nevralgia posterpetica sono spesso talmente fastidiosi da influenzare negativamente il sonno e l'appetito del soggetto colpito dal problema.

L'herpes zoster, comunemente noto come fuoco di Sant'Antonio, si manifesta con rash cutanei e vesciche sulla cute. La nevralgia posterpetica è il dolore che rimane dopo la scomparsa dell'eruzione cutanea e delle vesciche correlate all'herpes zoster. La maggior parte delle persone che soffrono di nevralgia posterpetica hanno un'età superiore a 50 anni, ma tale sintomatologia può interessare anche le persone più giovani.

I segni e i sintomi associati alla nevralgia posterpetica sono: dolore (acuto, bruciante o profondo) nell'area interessata, ipersensibilità alla luce e al tatto, prurito e intorpidimento, debolezza muscolare e, in alcuni casi, paralisi.

Tumore del midollo spinale

I tumori del midollo spinale (cancerosi e non) possono causare dolori alla schiena, al braccio e al collo. Il dolore peggiora progressivamente, e si può inoltre avvertire intorpidimento, formicolio e debolezza al braccio, ma anche agli arti inferiori. Il dolore al braccio è causato dalla compressione delle radici dei nervi spinali e aumenta man mano che il tumore progredisce. Se la pressione sulle radici nervose colpite non diminuisce, può avvenire un atrofizzazione dei tessuti muscolari degli arti interessati.

Altre cause

Altri problemi che possono causare dolori al braccio sinistro e al collo sono: artrosi cervicale, attacco di panico, cattiva postura, neuropatia periferica, lesioni muscolari, traumi come contusioni e distorsioni al braccio sinistro, tendiniti, e sindrome dello stretto toracico superiore.

Commenti e opinioni