08 Luglio 2016

Infezioni del Tratto Urinario: Integratori Naturali per Curarle

Le infezioni del tratto urinario sono causate dall'elevata presenza di batteri che colonizzano le vie urogenitali, comprese la vescica e l'uretra. In genere, le infezioni alle vie urinarie non sono gravi. Tuttavia, se non vengono trattate in tempo, anche solo con rimedi e integratori naturali, possono provocare notevoli disagi e difficoltà nella minzione, con il rischio di spiacevoli complicazioni che possono causare un'infezione renale con danni permanenti.

Le infezioni alle vie urinarie interessano entrambi i sessi, ma si verificano con maggiore frequenza nelle donne. Si stima che circa il 40-50% delle donne abbiano avuto almeno una volta nella loro vita un'infezione al tratto urinario, di cui una su tre prima dei 24 anni [1, 2]. Una delle spiacevoli conseguenze di questo tipo di infezione è la sua elevata probabilità di recidiva, che può interessare fino al 30% delle donne. In alcuni individui, la frequenza di recidiva può essere abbastanza elevata, anche due o tre volte l'anno [13].

Altri soggetti ad alto rischio di infezione alle vie urinarie sono le donne in gravidanza, coloro che soffrono di altri tipi di disturbi urogenitali (per esempio l'ostruzione delle vie urinarie, i danni ai nervi, o tutti quei problemi che richiedono l'uso del catetere urinario), e i pazienti che assumono alcuni tipi di medicinali da prescrizione come i farmaci anticolinergici [2].

Molte infezioni del tratto urinario vanno via da sole dato che il sistema immunitario cura naturalmente l'infezione, anche se il recupero spontaneo può essere abbastanza lento. Generalmente si usano gli antibiotici, soprattutto per trattare i casi più gravi. La dieta inoltre gioca un ruolo molto importante per aiutare ad abbassare il rischio di infezioni urinarie poiché in questo modo si riesce a creare le condizioni sfavorevoli all'invasione batterica dannosa per il tratto urogenitale.

Il beneficio di un approccio nutrizionale efficace per affrontare le infezioni del tratto urinario è legato essenzialmente ai suoi effetti preventivi. È possibile così ridurre notevolmente il rischio di recidiva e la necessità di ricorrere ai trattamenti convenzionali, che a loro volta possono presentare effetti collaterali spiacevoli. È stato inoltre dimostrato da molti studi che diversi composti nutrizionali che troviamo nei cibi, e che sono disponibili anche sotto forma di integratori naturali, sono efficaci nel diminuire il rischio di infezione del tratto urinario [4].

Mannosio

La maggior parte delle infezioni del tratto urinario è causata dal batterio Escherichia coli (E. coli). Il batterio fa parte della normale flora gastrointestinale, ma può diventare dannoso se va a colonizzare il tratto urogenitale. Per provocare i sintomi dell'infezione delle vie urinarie l'E. coli deve prima aderire alla superficie della vescica. Prevenire questa adesione dei batteri alla vescica o all'uretra rappresenta dunque un approccio efficace per scongiurare il rischio di infezione.

Vari studi hanno constatato che elevate quantità di mannosio sembrano interferire con l'adesione batterica, riducendo la frequenza delle infezioni. A oggi, le ricerche legate ai benefici del mannosio contro le infezioni della vescica sono rimaste confinate al laboratorio, ma i dati sono comunque incoraggianti.

Nei topi di laboratorio, il mannosio è risultato utile per fermare la colonizzazione della vescica da parte dell'E. coli, e per impedire lo sviluppo dell'infezione [5]. Il mannosio è stato anche in grado di frenare l'infezione delle cellule della vescica umana isolate negli esperimenti di laboratorio, e si è dimostrato efficace contro quasi la metà dei ceppi batterici associati alle recidive [6, 7].

Mirtillo rosso

Il mirtillo rosso è uno dei rimedi naturali più usati per curare le infezioni del tratto urinario. Questa bacca, come il mannosio, previene l'infezione interferendo con la capacità dei batteri di aderire alle pareti della vescica e delle vie urinarie. La maggior parte dell'attività antimicrobica dei mirtilli viene attribuita al loro contenuto di un gruppo di composti antiossidanti chiamati proantocianidine, che ostacolano l'adesione dell'E. coli.

Il succo e l'estratto di mirtillo rosso sono tra le cure naturali più studiate per la prevenzione dell'infezione del tratto urinario. Tredici studi clinici randomizzati controllati, che hanno tenuto conto di oltre 1600 individui, hanno esaminato gli effetti dei prodotti a base di mirtillo rosso nei pazienti con infezioni del tratto urinario. I risultati hanno dimostrato che il consumo di integratori e di altri prodotti contenenti il mirtillo rosso riduce il rischio di infezioni nelle vie urinarie in media del 38%. Gli effetti benefici del mirtillo rosso sono stati più evidenti in alcuni pazienti e meno in altri; in particolare, il rischio di infezioni al tratto urinario è stato ridotto della metà nelle donne, di due terzi nei bambini, e di circa il 40% in tutte le persone che hanno consumato prodotti a base di mirtillo rosso più di due volte al giorno [38, 9].

È importante notare che per ridurre il rischio di infezioni sono state consumate quantità significative di succo di mirtillo rosso; in alcuni casi anche 750 ml di succo al giorno per sei mesi. Per gli studi che hanno utilizzato gli estratti di mirtillo sono stati necessari da 1 a 8 grammi di estratto al giorno per abbassare il rischio di infezioni delle vie urinarie.

Lattobacilli probiotici

I probiotici sono microrganismi vivi (di solito batteri buoni) che apportano molti benefici alla salute dell'intestino, e conseguentemente a quella generale. Esistono molti ceppi di batteri probiotici utili per proteggere il tratto gastrointestinale, l'apparato urogenitale, e anche le vie respiratorie. I batteri probiotici infatti sono essenziali per migliorare la flora batterica intestinale, stimolando le difese immunitarie, a loro volta necessarie per contrastare efficacemente le infezioni.

Nelle donne sane, che producono sufficienti estrogeni, il genere predominante di batteri nella normale flora vaginale è il Lactobacillus. Questi organismi benefici producono composti antimicrobici fondamentali per la buona salute del tratto urinario. Quando si verifica un'infezione delle vie urinarie, la composizione della flora urogenitale risulta alterata; il livello dei lattobacilli scende, mentre quello dei batteri coliformi, come l'E. coli, sale. I fattori che causano gli squilibri della flora batterica (come i disturbi ormonali o anche l'uso dei contraccettivi) possono aumentare la probabilità di infezioni [2].

[Potrebbe interessarti: Probiotici: Cosa Sono E In Quali Cibi Si Trovano]

Diverse ricerche hanno studiato gli effetti dei lattobacilli probiotici usati per ridurre il rischio di infezioni all'apparato urogenitale. Cinque di questi hanno esaminato specificamente l'uso delle supposte contenenti lattobacilli probiotici per il trattamento delle infezioni del tratto urinario. In uno di questi studi, la somministrazione del Lactobacillus rhamnosus GR1 e del Lactobacillus reuteri B54 ha determinato una riduzione in media del 73% nel numero di episodi di infezione del tratto urinario nelle donne inclini a episodi recidivanti. In un'altra ricerca, il Lactobacillus crispatus ha ridotto il rischio di recidive dell'infezione delle vie urinarie del 50% [210]. Negli altri due studi invece non ci sono stati effetti degni di nota.

Oltre a ciò, due studi hanno analizzato i preparati di lattobacilli per uso orale destinati alla prevenzione dell'infezione del tratto urinario. Uno di questi ha constatato una riduzione di quasi l'80% delle infezioni recidivanti nelle donne che hanno consumato il latte fermentato contenente il Lactobacillus rhamnosus GG almeno tre volte alla settimana. L'altro studio non ha mostrato alcun effetto [11, 12].

I rimedi naturali per curare l'infezione delle vie urinarie possono essere assunti sia mediante l'alimentazione sia tramite l'uso di integratori naturali. Se si decide di optare per gli integratori ricordiamo che è sempre necessario sentire prima il parere del medico, in modo da concordare la terapia migliore per il proprio caso specifico.

Commenti e opinioni