29 Agosto 2012

Come alleviare il mal di denti con rimedi naturali

Il mal di denti è uno di quei fastidi davvero difficili da sopportare. Quando si avverte dolore a uno o più denti bisogna subito cercare un rimedio, e possibilmente prenotare una seduta dal proprio dentista, anche se dopo un po' di tempo il dolore svanisce da solo.

Esistono diversi tipi di mal di denti. Probabilmente, il più comune è quello associato alla loro sensibilità. In questi casi, mangiare o bere qualcosa di troppo caldo, freddo, oppure dolce può provocare una fitta momentanea. Alcune persone invece soffrono di fastidi causati dai seni paranasali, che provocano dolori limitati ai denti superiori, interessando più denti contemporaneamente. Un altro problema può essere il bruxismo (digrignamento dei denti) che si manifesta quando la muscolatura coinvolta nella masticazione si contrae involontariamente facendo digrignare i denti, soprattutto durante il sonno. Altra causa potrebbe essere una recente cura dentale, che rende la zona particolarmente sensibile e quindi dolorante per qualche giorno.

Alcuni tipi di dolore meritano un'attenzione immediata. Se per esempio si avverte un fastidio pulsante nella parte inferiore del dente, è possibile che si tratti di carie, un'otturazione rovinata, un dente rotto, la polpa dentaria malata o danneggiata (quest'ultima costituisce il nucleo interno del dente e contiene vasi sanguigni, nervi e cellule odontoblasti). Se si hanno dolori che persistono per più di 30-40 minuti dopo aver mangiato, può voler dire che si hanno danni alla polpa, probabilmente causati da una profonda carie.

Come regola generale, se un dente fa male a tal punto da indurre al risveglio durante la notte o da interferire con la capacità di svolgere le proprie attività quotidiane, è proprio il momento di recarsi dal dentista. Si potrebbe avere un ascesso dentale che ha infettato la polpa, e l'infezione può facilmente diffondersi alle gengive e anche alle ossa, aggravando sempre di più la situazione. In questi casi non bisogna perdere tempo ed è necessario subito l'intervento da parte del dentista.

Per calmare momentaneamente il mal di denti, oltre ad antibiotici specifici, esistono diversi rimedi naturali:

► Olio essenziale di chiodi di garofano

Applicare 1 o 2 gocce di olio di chiodi di garofano direttamente sul dente/carie, evitando la gengiva. Fare attenzione a non ingerire l'olio perché una dose eccessiva può portare ad avvelenamento. L'olio di chiodi di garofano non è in grado di curare il mal di denti, serve solo a intorpidire temporaneamente il nervo, fornendo un rapido effetto analgesico. Per un'applicazione più precisa ci si può aiutare con un batuffolo di cotone.

► Cipolla o Aglio

Sia l'aglio sia la cipolla possiedono caratteristiche antisettiche e antidolorifiche, particolarmente indicate nei casi di ascessi e denti cariati. Si può tagliare la cipolla o l'aglio a fette, che verranno utilizzate per essere strofinate sulla parte dolente. Nel caso in cui si usa l'aglio, ricordarsi di non tenere questo per lungo tempo perché può causare piccole bruciature.

► Camomilla

Particolarmente utile in caso di gengiviti, la camomilla possiede proprietà lenitive utili per calmare le infiammazioni della gengiva. Si possono sia fare impacchi di camomilla sulla zona interessata dall'infiammazione sia usare l'olio essenziale di camomilla, versando una sola goccia sull'area infiammata.

► Impacco freddo o ghiaccio

In caso di gonfiori dovuti a mal di denti, servirsi di un impacco freddo da poggiare direttamente sulla zona esterna della guancia.

Per quanto riguarda invece il trattamento della parte interna, è possibile alleviare il dolore tenendo in bocca un cubetto di ghiaccio o acqua fredda. Se però ci si accorge che questo aggrava il disturbo dovuto alla sensibilità del dente, è meglio lasciar perdere questo rimedio.

► Testa all'insù

Tenere la testa all'insù può diminuire la pressione nell'area interessata dal dolore diminuendo il fastidio lancinante.

► Sciacqui

A volte il dolore viene provocato da residui di cibo. In questo caso si può sciacquare la bocca con acqua tiepida. Un pezzo di cibo che rimane incastrato tra dente e gengiva può far male quanto la polpa dentaria danneggiata. Mescolare un cucchiaino di sale in un bicchiere d'acqua tiepida, sciacquare la bocca, quindi sputare.

Altri semplici metodi per eliminare i residui sono il filo interdentale, lo spazzolino, lo stuzzicadenti.

► Altro

Prestare sempre attenzione a cibi e bevande troppo caldi, freddi o dolci. Questi alimenti possono peggiorare molto la situazione del mal di denti e la sensibilità.

Se il dente diventa particolarmente sensibile all'aria, coprire con una garza o con un po' di gomma americana masticata (senza zucchero) fino al momento in cui si giunge dal dentista.

 

Potrebbe interessarti anche:

5 possibili cause del sanguinamento delle gengive

Rimedi naturali per denti bianchi e splendenti

Usare l'aglio come antibiotico naturale

Commenti e opinioni