20 Settembre 2012

Olio di sesamo e di crusca di riso contro pressione alta e colesterolo cattivo

Una miscela di olio di sesamo e di olio di crusca di riso è in grado di abbassare la pressione e migliorare i livelli di colesterolo quasi come un farmaco. A dimostrare quanto affermato è una ricerca pubblicata il 19 settembre 2012 e condotta dalla American Heart Association.

Lo studio ha confermato che coloro che hanno cucinato utilizzando una miscela di oli di sesamo e di crusca di riso hanno avuto un calo significativo della pressione sanguigna e livelli di colesterolo migliori. Inoltre, la combinazione di questi due oli agisce quasi come un farmaco comunemente prescritto per la pressione alta, e l'uso della miscela con il farmaco produce risultati ancora più sorprendenti.

Secondo Devarajan Sankar, un ricercatore presso il Dipartimento di Malattie Cardiovascolari della Fukuoka University Chikushi Hospital, l'olio di crusca di riso, come l'olio di sesamo, è a basso contenuto di grassi saturi, e per questo sembra migliorare i livelli di colesterolo del paziente, oltre che ridurre il rischio di sviluppare altre malattie cardiovascolari.

La ricerca è stata svolta a Nuova Delhi, in India, e ha preso sotto esame 300 persone aventi una pressione moderatamente alta. I pazienti, composti da un numero uguale di uomini e donne e con un'età media di 57 anni, sono stati divisi in 3 gruppi. Il primo gruppo è stato trattato con un comune farmaco antiipertensivo appartenente alla classe dei calcio-antagonisti (nifedipina). Al secondo gruppo invece è stata data la miscela di olio di sesamo e di olio di crusca di riso, dicendo loro di usarne circa 29 ml al giorno per i loro pasti. Infine, il terzo gruppo ha ricevuto sia il farmaco calcio-antagonista sia il blend di oli.

Alla fine del periodo di studio, durato 60 giorni, in tutti e tre i gruppi si è verificato un calo della pressione arteriosa sistolica, ovvero la "massima". Nello specifico, coloro che hanno usato soltanto la miscela di oli hanno avuto in media un calo di 14 punti; i pazienti che sono stati trattati solamente con il farmaco hanno avuto un abbassamento di 16 punti; infine, coloro che hanno utilizzano sia il farmaco sia il blend di oli hanno sperimentato un calo di ben 36 punti.

Inoltre, c'è stata una diminuzione significativa anche della pressione diastolica: 11 punti per chi ha usato la miscela di oli, 12 per chi ha assunto il farmaco e 24 per coloro che hanno usato entrambi.

Per quanto riguarda il colesterolo, i pazienti che hanno fatto uso degli oli hanno sperimentato un calo del 26% nelle loro LDL (il cosiddetto colesterolo "cattivo"), e un aumento del 9,5% nelle HDL (ovvero il colesterolo "buono"), mentre nessun cambiamento è stato osservato per i pazienti che hanno utilizzato solamente il farmaco calcio-antagonista. In coloro che hanno preso sia il medicinale sia gli oli c'è stato invece un calo del 27% nei livelli di LDL e un aumento del 10,9% nelle HDL.

Gli acidi grassi e gli antiossidanti, come la sesamina, il sesamolo, la sesamolina, e l'orizanolo contenuti nella miscela di olio di sesamo e crusca di riso sono con ogni probabilità i principali responsabili dei benefici sulla pressione alta e sul colesterolo. Tuttavia, si ricorda che coloro che soffrono di questi disturbi non devono interrompere l'assunzione di farmaci e dovrebbero consultare il proprio medico prima di provare qualsiasi rimedio alternativo.

 

Fonte: American Heart Association

Commenti e opinioni