12 Luglio 2012

Pressione bassa: rimedi naturali e consigli

La pressione del sangue bassa, oltre a costituire di per sé un problema, può essere associata ad altre complicazioni. La pressione bassa interferisce negativamente con la circolazione sanguigna, causa stanchezza cronica, un indebolimento delle arterie, vertigini e svenimenti.

Può essere dovuta a diversi fattori come disturbi nervosi, effetti collaterali dei farmaci, una dieta povera di sali minerali e vitamine. Fortunatamente, esistono diversi rimedi naturali e alimenti che rendono possibile regolare la pressione bassa, vediamo quali sono.

Eliminare dalla propria tavola i cibi fritti, quelli con un alto contenuto di colesterolo e grassi. Questi alimenti tendono a rallentare il sistema surrenale che, a sua volta, può provocare ulteriori rallentamenti nell'organismo. Eliminare anche la caffeina. In realtà, il caffè non ha un effetto duraturo sui valori della pressione bassa, e li modifica soltanto lievemente. La sua efficacia svanisce subito.

L'idratazione è fondamentale per mantenere i valori della pressione stabili. In modo particolare, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry, bere acqua può aiutare coloro che accusano dei momenti di debolezza nel momento in cui da seduti, o sdraiati, ritornano in posizione eretta.

Circa 30 minuti prima di fare colazione, bere 1 o 2 bicchieri di acqua con un limone spremuto. Il succo di limone contribuisce a migliorare il funzionamento del fegato e aiuta nella digestione, è altresì un ottimo tonico.

Preparare una bevanda ricca di potassio frullando insieme 2 carote grandi, 2 gambi di sedano, 2 ravanelli e un pizzico di prezzemolo. Una buona alternativa possono essere i succhi vegetali già preparati, a patto che siano a basso contenuto di sodio. Il potassio è un elettrolito utile all'organismo umano per regolare la pressione sanguigna e la funzione cardiaca. Questo minerale è inoltre coinvolto nei processi di trasmissione dell'impulso nervoso, e nel controllo delle contrazioni muscolari.

Mangiare un'insalata verde tra il pranzo e la cena. Aggiungere cipolle, carote, piselli e broccoli. Questa ricetta contiene ingredienti macrobiotici importanti per alcalinizzare l'organismo, ed equilibrare i livelli di ormoni e altre sostanze chimiche essenziali per una buona pressione sanguigna.

Chi ama la carne può mangiare una bistecca magra di manzo, è un'ottima fonte di proteine, ma non bisogna abusarne. Per evitare un abbassamento eccessivo della pressione, c'è bisogno di un buon apporto di nutrienti, in particolare delle proteine. Inoltre, è importante un corretto abbinamento tra proteine e carboidrati in modo da bilanciare l'azione dell'insulina (favorita dagli zuccheri) con quella del glucagone (favorita dalle proteine), il principale ormone antinsulinico. L'ipotensione infatti può essere causata da sbalzi insulinici. Per questo si consiglia di abbinare alla carne, un contorno di riso integrale.

Tra gli altri alimenti: in generale non devono mai mancare frutta e verdura, si possono usare condimenti come zenzero e altre spezie, senza esagerare. Anche la liquirizia pura, il ginseng, l'uvetta e i fichi secchi sono ottimi per un'azione immediata sulla pressione bassa.

Un'altra soluzione per la colazione potrebbe essere quella di mangiare cereali d'avena, ma questo rimedio non è considerato valido per tutti. I cereali d'avena sono una buona fonte di carboidrati complessi, essenziali per una corretta circolazione sanguigna e per avere abbastanza energia già dal mattino. Se si vuole insaporire la colazione a base d'avena, aggiungere una banana.

Per contrastare i livelli bassi della pressione, non bisogna dimenticarsi di fare attività fisica. Ossa e muscoli sono spesso alla radice di tanti problemi di salute, compresa la pressione bassa e la stanchezza cronica.

Almeno una volta al giorno, praticare esercizi di respirazione. Inspirare lentamente per 3-5 secondi. Trattenere il respiro per 3 secondi. Espirare lentamente. Bisogna sempre essere concentrati su quello che si sta facendo. Si consiglia di praticare questi esercizi durante una camminata veloce. Le passeggiate e gli esercizi di respirazione migliorano la circolazione sanguigna, essenziale per una regolare pressione. Se possibile, fare una passeggiata di 20-30 minuti ogni giorno.

Un altro rimedio consiste nella meditazione. Meditare per circa 30 minuti al giorno è un buon metodo per permettere al proprio organismo di riposare mentre si è svegli. Con il riposo e la meditazione, il corpo sarà in grado di rigenerarsi naturalmente.

 

Potrebbe interessarti anche:

I vantaggi del potassio per i muscoli e per il giusto relax

7 rimedi naturali per aumentare l'energia

Come superare la stanchezza e lo stress

Commenti e opinioni