25 Giugno 2013

Rimedi per la sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo o RLS (abbreviazione dall'inglese Restless Legs Syndrome), è un disturbo che si manifesta con la necessità di muovere periodicamente gli arti inferiori. Questo problema affligge soprattutto le donne con un'età compresa fra i 35 e i 50 anni. Interessa principalmente le gambe, ma a volte può colpire anche braccia, busto, o addirittura un arto fantasma. Di seguito, vedremo alcuni rimedi naturali e accorgimenti utili per alleviare questo disturbo.

Acqua calda

Fare una bella doccia calda prima di mettersi a letto può aiutare molto a placare il dolore, rilassare le gambe e migliorare la circolazione. Ancora meglio se si massaggiano energicamente le gambe.

Affondi o stretching

Tra le attività migliori per alleviare almeno in parte la sindrome delle gambe senza riposo si possono fare degli affondi oppure un po' di stretching, o entrambe le attività. Bastano all'incirca 30 affondi per ogni gamba. Oltre a migliorare il disturbo, gli affondi hanno il vantaggio di tonificare le cosce.

Crema al mentolo

Una qualsiasi crema al mentolo da spalmare sugli arti inferiori prima di andare a dormire può fare miracoli. Il sollievo che si prova con gli unguenti al mentolo è immediato. L'unico inconveniente è che il mentolo ha un odore molto forte che alla lunga potrebbe dare fastidio.

Ambiente confortevole

Coloro che soffrono della sindrome delle gambe senza riposo spesso lamentano una scarsa qualità del sonno. Per questo motivo, si consiglia l'igiene del sonno, ovvero dormire in un ambiente confortevole e fresco, coricarsi tutti i giorni alla stessa ora, evitare cibi pesanti a cena, non mettersi a letto immediatamente dopo aver mangiato.

Rilassarsi

Rilassarsi è un aspetto importante per placare questo fastidio, per cui si raccomanda di seguire corsi di yoga oppure di meditazione. In questo modo si riesce anche a ottenere un maggior controllo del proprio corpo.

Impacchi caldi e freddi

Alternare impacchi caldi e impacchi freddi sugli arti inferiori può calmare la percezione di fastidio e il dolore alle gambe.

Ferro

Una carenza di ferro può portare a sviluppare la sindrome delle gambe senza riposo. È necessario quindi mangiare alimenti ricchi di tale nutriente come legumi, ostriche, vongole, muesli, frutta secca, pollo, patate, farina di soia, germe di grano, e cioccolato fondente. In alcuni casi, può essere necessaria la supplementazione con integratori di ferro.

Erbe officinali

In genere, dato che il fastidio dovuto alle gambe senza riposo riflette un disturbo del sonno, coloro che soffrono di tale problema possono bere tisane rilassanti per facilitare il rilassamento prima di mettersi a letto. Tra le erbe, si consigliano la valeriana, la melissa, l'iperico, la camomilla, e la passiflora. Queste sono piante erbacee che hanno proprietà sedative, antispastiche, e anticonvulsive.

Alimentazione sana e bilanciata

Per migliorare la salute in generale, e quindi anche fastidi come la sindrome delle gambe senza riposo, è inoltre necessario seguire una dieta sana ed equilibrata, costituita principalmente da frutta e verdura, e priva di eccessi, soprattutto a cena.

Commenti e opinioni