09 Giugno 2014

Rimedi naturali per i disturbi più comuni che si manifestano in estate

Irritazioni provocate dalle meduse, punture di zanzara, scottature solari, nausea, orecchio del nuotatore, rash cutanei e altri problemi di questo tipo sono molto comuni durante l'estate. Di seguito, alcuni dei migliori rimedi naturali per trattare efficacemente questi e altri fastidi che si presentano soprattutto nel periodo estivo.

Irritazioni causate dalle meduse - Aceto bianco

Molti di noi sanno che per lenire le irritazioni causate dal tocco delle meduse esiste un rimedio naturale molto pratico, ovvero l'urina. Oltre a tale rimedio, ne abbiamo un altro ancora più efficace, l'aceto bianco. Anziché risciacquare la zona punta dalla medusa con acqua dolce o di rubinetto, che può riattivare le cellule urticanti, bisogna bagnare l'area interessata dall'irritazione con l'aceto. L'acido acetico contenuto in esso aiuta a ridurre il dolore andando a disattivare il rilascio di veleno da parte dei tentacoli della medusa. Spesso è necessario eliminare eventuali residui di tentacoli sulla pelle per sbarazzarsi efficacemente del dolore. Per rimuovere i tentacoli, proteggere le mani in modo da evitare contatti diretti con essi. Una volta tolti i tentacoli, bagnare nuovamente l'area interessata con l'aceto per ottenere sollievo.

Punture d'insetto - Bicarbonato di sodio oppure olio di menta piperita

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato per preparare una pasta lenitiva contro le punture di zanzara e altri insetti. Mescolare il bicarbonato con quel tanto d'acqua necessario per ottenere un impasto omogeneo da poter applicare sulle zone interessate dalle punture d'insetto. Il bicarbonato agisce come astringente per contribuire ad alleviare i sintomi del prurito e il dolore; inoltre, il bicarbonato di sodio è naturalmente alcalino quindi aiuta a riequilibrare il pH della pelle irritata, diminuendo l'infiammazione e il dolore.

In alternativa al bicarbonato è possibile applicare una goccia di olio essenziale di menta piperita sulla zona punta dall'insetto. L'olio essenziale di menta piperita ha un effetto rinfrescante immediato, ed è inoltre rubefacente, quindi aumenta la circolazione nell'area in cui viene applicato. In questo modo si accelera il processo di guarigione. In alternativa, se si ha un dentifricio contenente olio di menta piperita, applicarne una piccola quantità sulla zona irritata.

Orecchio del nuotatore - Aglio

L'orecchio del nuotatore è un'infezione del canale uditivo esterno che solitamente viene causata quando l'acqua rimane intrappolata nelle orecchie, permettendo il proliferare di batteri o funghi. Per avere sollievo da questo fastidio si può utilizzare una fonte di calore da applicare direttamente sull'orecchio, per esempio riempiendo una bottiglia con acqua calda e posizionandola sull'area dolorante. È bene avvolgere la bottiglia in un asciugamano in modo da attenuare l'eccessivo calore. Per sbarazzarsi più efficacemente dei batteri si possono utilizzare le gocce di aglio o la tintura madre di aglio. Questa può essere acquistata nelle erboristerie oppure è possibile prepararla in casa: grattugiare 3 spicchi di aglio, metterli in un barattolino di vetro, versare dell'olio d'oliva in modo da coprire bene i pezzettini di aglio, quindi lasciar riposare per tutta la notte. Al mattino, eliminare i residui di aglio. Il rimedio è pronto. Versare 3 gocce di olio nell'orecchio interessato. Applicare il rimedio due volte al giorno fino a quando il disturbo scompare. Conservare l'olio in un luogo fresco e asciutto.

Scottature solari - Gel di aloe vera

Uno dei migliori rimedi naturali per placare le scottature è il gel di aloe vera. Questa sostanza contribuisce a rinfrescare e a guarire la pelle interessata dalle irritazioni. Applicare il gel dove necessario e attendere almeno 30 minuti prima di risciacquare con acqua fresca. Per accelerare ancora di più la guarigione, mescolare il gel di aloe vera con lo yogurt bianco.

Lievi ferite e scottature - Miele

Il miele, in particolare il miele di manuka, favorisce una rapida guarigione delle ferite e previene le infezioni grazie alle sue naturali proprietà battericide. Una recente ricerca effettuata presso la University of Wales Institute di Cardiff sostiene che il miele di manuka può contrastare la crescita dello Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA), un tipo di batterio altamente resistente agli antibiotici comunemente prescritti.

Per godere dei benefici di guarigione del miele, basta applicarne una piccola quantità sulle ferite da trattare. Ricordiamo che è bene scegliere miele bio oppure di manuka per ottenere i migliori risultati.

Capelli secchi e sfibrati - Avocado

L'esposizione ai raggi UV, l'acqua salata e il cloro possono combinare un disastro ai capelli, causando secchezza e fragilità. In questi casi, per eliminare il crespo e donare nuova vita alle chiome è bene utilizzare un balsamo. Tra i rimedi naturali, uno dei migliori balsamo nutrienti per capelli è rappresentato dall'avocado. Questa frutta idrata il fusto del capello e lo nutre con vitamine e proteine, rendendolo più forte e sano dalla radice.

Per preparare una maschera all'avocado, mescolare la polpa tritata di un avocado maturo con un cucchiaio di olio di germe di grano e un cucchiaino di olio di jojoba. Applicare sui capelli appena lavati coprendo bene il cuoio capelluto e tutte le lunghezze. Indossare una cuffia per doccia. Attendere 20-30 minuti. Quindi risciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Nausea - Zenzero

Se si soffre di mal d'auto o di mal di mare, un ottimo rimedio naturale anticinetosico è lo zenzero, molto utile per ridurre i sintomi di nausea e vomito. È possibile godere dei benefici di questa spezia semplicemente tagliando la radice fresca e annusandola oppure mangiandone una puntina. In alternativa si possono acquistare tisane o pasticche allo zenzero nelle erboristerie oppure si può preparare una tisana allo zenzero lasciando la radice della spezia in infusione per 10-15 minuti.

Commenti e opinioni