10 Gennaio 2013

Spezie per la salute del cervello

Un'alimentazione sana ed equilibrata è alla base della salute di tutto l'organismo umano. Esistono tuttavia dei cibi, e in particolare alcune spezie, adatti per contribuire a migliorare la salute del nostro cervello, prevenendo malattie gravi autoimmuni, e migliorando le capacità di comprensione e apprendimento. Di seguito, vedremo 4 spezie che possono essere introdotte nella propria dieta quotidiana come condimenti salutari per godere dei loro benefici a livello mentale.

Curcuma

La curcumina è un composto polifenolico isolato dal rizoma della pianta Curcuma longa che agisce come antinfiammatorio, capace di contrastare malattie quali la sclerosi multipla, l'artrite reumatoide, la psoriasi, e diversi disturbi infiammatori intestinali. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Advances in Experimental Medicine and Biology nel 2007, la curcumina inibisce le malattie autoimmuni mediante il controllo delle citochine infiammatorie. La curcumina è particolarmente utile al cervello perché attiva un enzima antiossidante chiave che riduce la formazione di placche, caratteristiche della sclerosi multipla. Inoltre, stando a una ricerca condotta nel 2004 dalla UCLA-Veterans Affairs, tale sostanza sarebbe capace di inibire l'accumulo di beta-amiloide distruttivo all'interno del cervello nei pazienti affetti dall'Alzheimer.

Zafferano

Secondo uno studio pubblicato nel 2005 sulla rivista Journal of Ethnopharmacology, lo zafferano, oltre a combattere i sintomi depressivi favorendo la produzione di serotonina, migliora l'apprendimento e la memoria. Oltre a ciò, una ricerca apparsa sul numero di giugno 2011 del Behavioural Brain Research afferma che i progressi a livello cognitivo dovuti al consumo dello zafferano sono principalmente legati all'elevata attività antiossidante della spezia.

Cannella

Anche solo l'odore di cannella è capace di stimolare positivamente le funzioni cerebrali. In particolare, la cannella migliora la memoria, la reattività visiva e motoria, l'attenzione, la concentrazione e la capacità di riconoscere le cose. La cannella è davvero una super-spezia: aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue, riduce la proliferazione delle cellule tumorali, diminuisce i coaguli di sangue, agisce come antimicrobico, e contiene manganese, ferro, calcio e fibre.

Salvia

La salvia è un potente antiossidante e anti-infiammatorio. Quest'erba possiede composti simili ai farmaci impiegati per trattare la malattia dell'Alzheimer. Uno studio pubblicato su Pharmacological Biochemical Behavior, ha dimostrato che anche solo 50 microlitri di estratto di salvia migliorano notevolmente la memoria. La salvia è una pianta molto resistente e può essere facilmente coltivata anche in Italia, all'interno di un vaso. È di facile impiego in cucina e può essere aggiunta all'interno di insalate, minestre, o come condimento per la pizza e tanti altri piatti.