10 Ottobre 2015

Tarassaco per la ritenzione idrica e la pressione alta

Quando la pressione sanguigna è troppo alta si ha un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiache. Inoltre, in determinate condizioni, si assiste a un eccessivo accumulo dei liquidi nei tessuti, che causa ritenzione idrica e possibili gonfiori alle mani e alle caviglie. Il tarassaco è un rimedio naturale utile per abbassare la pressione sanguigna e ridurre la ritenzione idrica.

Il Taraxacum officinale è molto diffuso sul territorio italiano poiché nasce e si diffonde spontaneamente in diversi tipi di terreni, talvolta anche con carattere infestante. La pianta di tarassaco viene utilizzata come rimedio naturale ormai da migliaia di anni per trattare vari disturbi, tanto che esiste anche la cosiddetta "tarassacoterapia" a base di foglie e/o radici di quest'erba. Tutte le parti del tarassaco possiedono proprietà benefiche utili per migliorare problemi al fegato, malattie renali, bruciore di stomaco e altri disturbi digestivi. Le foglie di tarassaco, in particolare, possono essere usate per contribuire a ridurre la ritenzione idrica e ad abbassare la pressione sanguigna alta.

Tarassaco: effetti benefici

Il tarassaco apporta vari benefici agli organi interni, compresi i reni. Le foglie di questa pianta sono ricche di potassio, un minerale che promuove la diuresi stimolando la produzione di urina da parte dei reni nonché l'espulsione del sodio in eccesso. Aumentando la produzione di urina, il tarassaco va a influenzare il volume del sangue e l'equilibrio idrico nel corpo, facilitando la fuoriuscita di liquidi accumulati nei tessuti nonché di acqua dal sangue, riducendo così il volume totale del sangue (volemia). Questo cambiamento nel bilancio idrico porta a una diminuzione della ritenzione idrica e a un abbassamento della pressione arteriosa.

Uno studio clinico pubblicato nel 2009 sulla rivista Journal of Alternative and Complementary Medicine ha confermato gli effetti diuretici del tarassaco. In questa ricerca, alcuni soggetti hanno dovuto consumare un estratto di foglie di tarassaco nel corso di 24 ore. Ogni 5 ore venivano misurate le uscite urinarie. Si è visto che l'estratto di tarassaco ha aumentato significativamente la quantità di urina prodotta dopo ogni dose assunta. I risultati suggeriscono dunque che il tarassaco è un diuretico efficace. Tuttavia, sono ancora necessari studi clinici controllati più ampi.

Raccomandazioni

Il tarassaco si trova facilmente nelle nostre campagne, ed è altresì acquistabile nelle erboristerie in forma essiccata o come estratto, ma anche sotto forma di capsule o compresse da ingerire o sciogliere in acqua. L'erba essiccata può essere usata per preparare una tisana, lasciando il tarassaco in infusione in acqua calda per 5-10 minuti. Uno dei modi migliori per consumare quest'erba rimane comunque quello di mangiare le foglie fresche come insalata, o in aggiunta alle proprie ricette culinarie. Il tarassaco è generalmente considerato sicuro, ma alcune persone possono essere allergiche alla pianta, e quindi potrebbero accusare disturbi gastrici. Inoltre, il tarassaco può interagire con alcuni farmaci da prescrizione come i diuretici, i medicinali per il diabete e il litio. Per questo motivo, è bene consigliarsi con il proprio medico prima di aggiungere il tarassaco al proprio regime alimentare.

Commenti e opinioni