21 Febbraio 2013

5 tisane alle erbe per alcalinizzare il corpo

La maggior parte delle tisane alle erbe possiede effetti alcalinizzanti. Ciò significa che con la digestione e l'assimilazione di tali bevande si contribuisce a equilibrare il pH dell'organismo. Alcune tisane alcalinizzanti possono avere un gusto acido e amaro, tuttavia il loro effetto alcalino si ha proprio attraverso la loro assimilazione.

[Aggiornamento: in questo articolo potrebbero essere presenti informazioni che non hanno fondamento scientifico; prima di andare avanti si consiglia dunque di leggere Il Mito della Dieta Alcalina]

Camomilla

La camomilla è un buon alcalinizzante, grazie anche ai suoi effetti anti-infiammatori. Nello specifico, la camomilla contrasta l'assorbimento dell'acido arachidonico, un acido grasso poli-insaturo presente nel nostro corpo e in diversi oli, in particolare nell'olio di arachidi (a cui deve il suo nome), che può svolgere un'azione infiammatoria. La camomilla è inoltre conosciuta per le sue proprietà calmanti sul sistema nervoso, quindi aiuta a rilassarsi, e ciò costituisce un altro importante aspetto nell'alcalinizzare il corpo perché se si è stressati, preoccupati o irritati, si aumenta la produzione di acido nell'organismo.

Tisana di erba medica (Alfalfa)

La tisana di erba medica, o alfa-alfa, offre innumerevoli benefici sia dal punto di vista alcalinizzante sia per il suo alto valore nutrizionale. È facile da digerire e da assimilare, il che rende il rimedio particolarmente adatto per le persone anziane, i quali possono soffrire di disturbi all'apparato digerente, e per i giovani, che invece sono in fase di sviluppo. È possibile migliorare il sapore dell'infuso aggiungendo alcune foglie di menta. La tisana di erba medica è particolarmente utile per regolare i livelli di colesterolo, e per impedire la formazione di placche nelle arterie.

Tè verde e tè bianco

Il tè verde e il tè bianco, a differenza delle loro varietà fermentate come il tè nero, possiedono molti benefici alcalinizzanti. Questi tè contengono infatti un alto livello di polifenoli antiossidanti, come l'EGCG (epigallocatechina gallato), che agiscono come anti-infiammatori naturali, particolarmente utili per inibire la produzione di molecole infiammatorie.

Tisana di tarassaco

Il tarassaco ha un buon effetto alcalinizzante, soprattutto se consumato sotto forma di insalata, in aggiunta ad altri vegetali, oppure come tisana. Le sue radici vengono inoltre impiegate per preparare diuretici naturali per il trattamento dei calcoli renali. Tuttavia, per chi soffre di gastrite e reflusso gastrico, il tarassaco può causare acidità di stomaco per via del suo contenuto di composti amari.

Tisana di trifoglio rosso

La tisana di trifoglio rosso possiede un'azione alcalinizzante utile soprattutto per coloro che hanno una tendenza a sviluppare condizioni infiammatorie e acidità in eccesso. Tra i composti più importanti contenuti nel trifoglio rosso troviamo gli isoflavoni, ovvero fitoestrogeni naturali con elevati effetti antiossidanti.

Prima di apportare modifiche alla propria dieta o al proprio stile di vita, si consiglia di consultare sempre il proprio medico.

Commenti e opinioni