31 Agosto 2015

La caffeina può compromettere la salute delle ossa

Vitamine e minerali sono nutrienti essenziali per la crescita e lo sviluppo di una persona. Dato che per sfruttare i benefici di tali nutrienti, essi devono essere assorbiti nel flusso sanguigno, tutto ciò che ostacola questo processo può causare un malassorbimento di vitamine o minerali. Poiché molte persone iniziano la giornata con una tazza di caffè, è importante sapere che la caffeina può interferire negativamente con l'assorbimento della vitamina D e del calcio, entrambi i quali sono importanti per la salute delle ossa.

La caffeina è una sostanza che si può trovare in diversi prodotti che si consumano regolarmente tra cui caffè, tè, bevande energizzanti, e anche alcuni farmaci. Essa ha un effetto stimolante, e per questo motivo molte persone preferiscono cominciare la mattinata con bevande contenenti caffeina. Tuttavia, la caffeina ha anche un effetto diuretico, per cui non si dovrebbe mai esagerare perché fortemente disidratante.

Per approfondire, consigliamo la seguente lettura: Quanto caffè si può bere al giorno?

Caffeina vs. vitamina D

Una ricerca pubblicata sulla nota rivista scientifica The Journal of steroid biochemistry and molecular biology ha dimostrato che la caffeina può interferire con l'assorbimento della vitamina D. Lo studio suggerisce che la caffeina può ridurre l'espressione dei recettori della vitamina D negli osteoblasti, ovvero le cellule responsabili dello sviluppo del tessuto osseo.

Caffeina vs. calcio

La caffeina può anche interferire con l'assorbimento del calcio. Uno studio pubblicato sulla rivista Osteoporosis International ha dimostrato che anche solo una tazza di caffè può ridurre leggermente l'assorbimento del calcio nel corpo e aumentare la diuresi.

Inoltre, una ricerca apparsa sull'American Journal of Clinical Nutrition ha esaminato 205 donne in postmenopausa che consumavano regolarmente 2 o più tazze di caffè al giorno e ha evidenziato una perdita ossea più veloce in tutte coloro che non riuscivano ad assumere la dose giornaliera consigliata di calcio. Anche uno studio norvegese riportato sull'American journal of Epidemiology ha dimostrato che la caffeina è associata a un aumento del rischio di fratture ossee, in particolare all'anca. Inoltre, una ricerca apparsa sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition ha verificato che il consumo regolare di bevande a base di cola, e quindi contenenti caffeina, può avere effetti negativi sulla densità minerale ossea (BMD). Ulteriori studi sono tuttavia necessari.

Nelle persone sane, che consumano caffeina moderatamente, gli effetti negativi sull'assorbimento di vitamine e minerali sono probabilmente insignificanti. Tuttavia, chiunque abbia problemi legati alla salute ossea, compresi coloro che sono preoccupati per l'osteoporosi, devono stare molto attenti, cercando di ridurre il più possibile il consumo di bevande contenenti caffeina.

Commenti e opinioni