09 Ottobre 2012

Come usare l'olio d'oliva per la rasatura

Chi ha una pelle sensibile trova molte difficoltà ad abituarsi ai prodotti convenzionali per la rasatura perché le sostanze chimiche contenute in creme e lozioni possono essere molto aggressive. Prodotti commerciali per la pre-rasatura o per lenire la cute o anche dopobarba possono risultare forti a tal punto da irritare e seccare la pelle. Per questo motivo, vogliamo mostrarvi un rimedio disponibile in casa, l'olio d'oliva, per una rasatura 100% naturale.

L'olio d'oliva è indubbiamente uno degli oli maggiormente diffusi in Italia, quindi possiamo ben dire che è alla portata di tutti, ma non tutti sono a conoscenza degli usi alternativi che se ne possono fare. L'olio d'oliva, oltre a essere molto apprezzato in cucina, può essere usato come lubrificante naturale per aiutare a radersi più facilmente, nutrendo la pelle e lasciandola liscia e idratata.

► Come e perché radersi con l'olio d'oliva

1. Dato che quasi tutti abbiamo l'olio d'oliva in cucina, cerchiamo di mantenere l'igiene tenendo distinti i prodotti per alimenti da quelli destinati ad altri usi, e utilizzando quindi un olio d'oliva esclusivamente per la rasatura.

2. Versare un po' d'olio d'oliva in mano o in una ciotola. Se bisogna rasare piccole aree basta davvero una quantità ridotta. Quindi ungere le mani e spandere l'olio sulla zona interessata, massaggiando delicatamente. In questo modo, si permetterà alla pelle di assorbire bene i nutrienti dell'olio come la vitamina E, un ottimo antiossidante che contrasta l'invecchiamento cutaneo.

3. Se si sta usando l'olio d'oliva per la prima volta come crema per la rasatura, si consiglia di passare il rasoio su piccole aree prima di coprire zone più estese, in modo da capire bene come proseguire.

4. Utilizzare il rasoio senza esercitare forti pressioni, lasciandolo scivolare sulla pelle. Se ci si taglia, l'olio d'oliva può provocare bruciori. Tuttavia, è abbastanza difficile tagliarsi visto che l'olio agisce molto bene come lubrificante, facendo scorrere facilmente le lame.

5. Una volta finito di radersi, è possibile usare l'olio d'oliva come dopobarba o comunque in sostituzione a prodotti post-rasatura per lenire la pelle, donando idratazione, nutrimento e protezione in modo completamente naturale.

6. È altresì possibile usare l'olio d'oliva per proteggere il rasoio dalla ruggine. Immergere la lametta nell'olio, quindi pulire le lame con una salvietta tirando via i peli. Non risciacquare con acqua.

Tra i tanti vantaggi di usare l'olio di oliva per la rasatura, abbiamo anche quello di poter vedere cosa si sta rasando, senza il rischio di passare la lametta su zone irritate, come brufoli o foruncoli che altrimenti potrebbero essere facilmente scorticati se coperti con della schiuma.

Ma i vantaggi non finiscono qui perché l'olio d'oliva è anche eco-compatibile: niente confezioni, scatolette, bottigliette e spray che vanno ad accumularsi nei rifiuti, e nessun agente chimico dannoso per noi o per l'ambiente.

L'olio d'oliva è davvero un buon prodotto per la rasatura, per preparare la pelle come emolliente naturale, per lenire la cute, come dopobarba, e per nutrire la pelle rendendola più luminosa e giovane.

Commenti e opinioni