28 Giugno 2013

Rimedi naturali per le vampate di calore

In natura esistono diversi rimedi per aiutare a ripristinare l'equilibrio ormonale, e fermare le fastidiose vampate di calore. Di seguito vedremo alcuni di questi rimedi utili per calmare le vampate, ma si ricorda che prima di ricorrere a erbe o integratori naturali è necessario sentire sempre il parere del proprio medico, soprattutto se si stanno assumendo farmaci.

Tisana di trifolio rosso (Trifolium pratense)

Il trifoglio rosso può contribuire a ripristinare l'equilibrio degli estrogeni. Quest'erba infatti contiene sostanze estrogeniche naturali conosciute come isoflavoni, che possono aiutare a migliorare i bassi livelli di estrogeni nel corpo. Solitamente, il dosaggio giornaliero consigliato è di 2 o 3 tazze di tisana di trifoglio rosso.

Isoflavoni

Abbiamo appena parlato dell'importanza degli isoflavoni contenuti nel trifoglio rosso. Diversi studi hanno dimostrato che tali sostanze sono in grado di ridurre molti sintomi fastidiosi associati alla menopausa, in particolare le vampate di calore. Oltre al trifoglio rosso, si possono introdurre isoflavoni tramite il consumo di alimenti (preferibilmente biologici) come latte di soia, zuppa di miso, ceci, lenticchie, fave, cereali integrali e finocchio.

Olio essenziale di erba moscatella (Salvia sclarea)

Grazie alle sue proprietà estrogeno-simili, l'olio essenziale di salvia sclarea può favorire l'equilibrio ormonale nelle donne sia durante la menopausa sia durante il ciclo, contribuendo ad alleviare le vampate di calore. L'olio essenziale di erba moscatella può svolgere la sua azione benefica sugli ormoni attraverso l'inalazione, oppure diluendolo in un olio vettore (come l'olio di mandorle dolci o di vinaccioli), e massaggiando il composto sul ventre.

Vitamina C

Le vampate di calore possono essere un segno dell'affaticamento eccessivo delle ghiandole surrenali. Per aiutare le ghiandole surrenali bisogna ridurre la caffeina, e introdurre molta vitamina C. Le ghiandole surrenali hanno bisogno di vitamina C molto più di qualsiasi altro organo o ghiandola del corpo. Questo nutriente è essenziale per la produzione di ormoni. Bisogna quindi consumare alimenti ricchi di vitamina C oppure chiedere al proprio medico se è il caso di ricorrere a integratori. Per quanto riguarda le vampate di calore, la vitamina C non agisce subito ma richiede un certo periodo di tempo per stabilizzare le funzioni delle ghiandole surrenali.

Maca

Si tratta di una pianta tradizionalmente impiegata dai popoli nativi del Perù fin dal 3800 aC. La radice di maca ha proprietà toniche per l'intero sistema endocrino, contribuendo a bilanciare gli ormoni, a ripristinare le funzioni ghiandolari, e a migliorare la capacità del corpo di far fronte a sollecitazioni di ogni genere, compresi i cambiamenti ormonali. Il dosaggio varia da integratore a integratore, quindi è consigliabile seguire le istruzioni sulla confezione e scegliere integratori naturali biologici, per quanto possibile. La radice di maca si trova sia in polvere sia in compresse.

Ginseng

Il ginseng aiuta a stimolare le ghiandole surrenali, contribuendo in tal modo a placare le vampate di calore. Il ginseng si trova in commercio sotto forma di radice oppure come tintura o compresse. Anche in questo caso si consiglia di utilizzare il rimedio seguendo la dose indicata sulla confezione.

Si ricorda che prima di utilizzare qualsiasi erba e integratore è necessario consultare il proprio medico.

Commenti e opinioni