09 Ottobre 2012

Esercizi yoga per ridurre gas intestinali e gonfiore di stomaco

Se si hanno problemi legati a un'eccessiva formazione di gas intestinali, lo yoga prevede l'utilizzo di diverse posture in grado di migliorare il flusso di sangue negli organi digestivi. Queste asana facilitano una corretta digestione, stimolando la peristalsi e impedendo così l'accumulo di aria nello stomaco e quindi la pancia gonfia.

L'eccessiva formazione di gas nell'intestino è dovuta innanzitutto all'aria che viene ingerita quando si deglutisce, e quindi quando si mangia e si beve. Proprio per questa ragione chi mangia troppo velocemente, fuma, mastica continuamente gomme americane è più soggetto a flatulenza. L'aria inoltre è contenuta anche negli alimenti e nelle bevande, soprattutto quelle gassate e i frullati. Oltre a ciò, la presenza di gas nello stomaco è dovuta all'azione svolta dai batteri che sono presenti nell'intestino crasso. Per la precisione, tali organismi sono responsabili della fermentazione dei residui alimentari non digeriti, provocando così la liberazione di gas. Tra le altre cause vi può essere l'intolleranza al lattosio e agli oligosaccaridi non digeribili quali stachiosio e raffinosio, entrambi contenuti nei legumi.

Le asana consigliate per ridurre la formazione eccessiva di gas nell'intestino sono: Vajrasana (posa del fulmine o del diamante), Pavanamuktasana (posa embrionale), Bhujangasana (posizione del cobra), Bharadvajasna (torsione), Marichyasana (Posizione del saggio Marichy). Tra queste posture, la Vajrasana è senza dubbio la più semplice e può essere praticata dopo i pasti per facilitare la digestione. Bisogna mettersi in ginocchio, quindi sedersi sui piedi che poggiano il dorso sul pavimento. Tenere la colonna vertebrale dritta e la testa ben allineata. Posizionare i palmi delle mani sulle cosce e concentrarsi sul proprio respiro. 

La Pavanamuktasana invece è una postura che aiuta a scaricare i gas dall'organismo e contribuisce a tonificare l'addome. 

La Bhujangasana è un'altra posa utile a liberarsi dai disturbi dovuti ai gas in eccesso perché esercita pressione sulla pancia. 

La posa Bharadvajasana si tratta di un tipo di torsione che coinvolge la colonna vertebrale e, alleviando lo stress, migliora altresì le funzioni degli organi digestivi. 

Un altro tipo di torsione è invece la Marichyasana che, coinvolgendo il busto, stimola gli organi addominali e contribuisce a migliorare la digestione.

Qui sotto potete cliccare sulle miniature per vedere le immagini relative alle pose: Bhujangasana, Pavanamuktasana, Bharadvajasna, Marichyasana:

Bhujangasana (posizione del cobra)Pavanamuktasana (posa embrionale)Bharadvajasna (torsione)Marichyasana (Posizione del saggio Marichy)