30 Settembre 2014

Alla scoperta del Delta del Po

Un interessante itinerario naturalistico, quello che si svolge con destinazione Delta del Po. Si tratta di una meta versatile, che mette d'accordo tutti: gli amanti del nordic walking possono scoprire le meraviglie della natura di questi luoghi attraverso piacevoli passeggiate; gli appassionati di mountain bike possono approfittare dei tracciati per bici di ogni difficoltà e livello; i cultori del bird watching che, muniti di binocolo e di macchina fotografica, hanno la possibilità di vedere la ricca fauna che vive stanzialmente in questa oasi protetta da ogni pericolo.

Sono quindi molteplici gli stimoli che possono far decidere di scegliere il Delta del Po per una visita giornaliera o anche per un week end. Ci sono dei battelli che effettuano escursioni di mezza giornata o intera, e che in compagnia di una guida turistica che illustrerà il percorso, porteranno a conoscere le bellezze della selvaggia e incontaminata natura che fa parte di questi luoghi.

Una visita ideale incomincia da Mesola, dove, dopo aver ammirato il Castello Estense, è possibile recarsi al Centro di Educazione Ambientale sito all’interno del castello, per avere delle informazioni circa il territorio che si andrà a visitare. Da Mesola, prendendo la strada statale Romea si raggiunge poco dopo il Bosco di Santa Giustina e il Boscone della Mesola da dove si prosegue in direzione di Goro. Qui il paesaggio è composto da un bosco di pioppi e lecci che fanno da cornice al delta. Raggiunto l’argine del Po di Goro, è possibile vedere uno dei punti più suggestivi prima di visitare il paesino di pescatori famoso per il suo porto.
Partendo poi in direzione di Gorino si può attraversare il primo caratteristico ponte di barche per arrivare nel delta vero e proprio dove si giunge alla foce. Qui il panorama offre scorci spettacolari valorizzati dai riflessi del fiume e da una rara atmosfera.
Proseguendo verso destra si guadagna il secondo ponte di barche sul Po di Gnocca per giungere a Porto Tolle tra salici e canneti. Qui è possibile imbarcarsi per le escursioni in battello che raggiungono la foce, l’Isola della Donzella e la Sacca degli Scardovari. I cultori della natura e del bird watching possono visitare l’Oasi di Ca' Mello, dove troveranno un canneto di oltre quaranta ettari che funge da riparo per molti uccelli migratori.
Nelle vicinanze, sono situate anche molte cavane, ovvero caratteristiche casupole che i pescatori utilizzano per custodire barche e attrezzature, e che arricchiscono di poesia lo stupendo paesaggio circostante, respirando natura all’ennesima potenza.

Il Delta del Po è una destinazione ricca di luoghi particolari, diversi tra loro, con una flora e una fauna uniche e variegate. Per approfondire le proprie conoscenze ci si potrà inoltre affidare a una delle tante esperte guide turistiche e naturalistiche presenti nei centri visita a disposizione del pubblico.

Commenti e opinioni