19 Febbraio 2015

Europa on the road: 4 tra gli itinerari più belli sulle strade europee

Da nord a sud, l'Europa offre bellissimi itinerari da percorrere in macchina. In particolare, tra le strade europee più famose troviamo la Strada dell'Atlantico, Col de Turini, il passo dello Stelvio, e le vie della Catalogna, quattro meravigliosi viaggi all'insegna di un'indimenticabile vacanza on the road.

Strada dell'Atlantico, Norvegia

I fiordi norvegesi costituiscono sicuramente una delle attrazioni principali del nord Europa. Paesaggi mozzafiato, scogliere a picco sulla costa oceanica scandinava: se si vuole guidare lungo promontori a picco sul mare con vedute incomparabili, la Norvegia è la risposta giusta.

Nota come Atlanterhavsveien (Strada dell’Atlantico), l'itinerario da fare su due o quattro ruote offre uno spaccato completo dei miracoli della natura e dell'ingegneria norvegesi, con strade, ponti e viadotti che collegano gli isolotti della regione Vestlandet. Otto chilometri da percorrere assaporando metro dopo metro i colori e le atmosfere surreali dei fiordi norvegesi. Un percorso tortuoso intervallato da ponti maestosi, che segnano l'incontro del genio umano con la natura, costruzioni che non a caso hanno conquistato il premio "Engineering Feat of the Century".

Si parte da Kristiansund e, dopo otto chilometri si approda a Molde, coprendo la distanza interamente in territorio norvegese. Tra le principali attrazioni segnaliamo il Fiordo di Kvernes, la città medievale di Molde e, chiaramente, le spettacolari vedute sull'Oceano Atlantico.

Dato che si tratta di una delle strade più pericolose al mondo per via della sua tortuosità e, con il tempo sfavorevole, anche per le mareggiate e il forte vento, è preferibile percorrere il tragitto in estate o comunque con il bel tempo.

Col de Turini, Francia

La Francia meridionale offre un panorama spettacolare lungo l'itinerario che, da Sospel, conduce a La Bollène-Vésubie, attraversando l'indimenticabile Col de Turini. Oltre le Alpi Marittime, paesaggi emozionanti e vedute che lasciano senza fiato caratterizzano questo impegnativo percorso. Non mancano tornanti e la strada risulta abbastanza complessa, ma raggiunto Col de Turini, a quota 1607 metri sul livello del mare, lo spettacolo alla vista sarà impagabile.

Profumi di lavanda, brezza marina e un immancabile calice di Côtes de Provence (da bere rigorosamente dopo l'arrivo) accompagneranno il guidatore lungo i 32 chilometri.

Le principali attrazioni lungo il percorso sono il Parco Nazionale del Mercantour, la Foresta di Turini e, chiaramente, Col de Turini.

Stelvio, Svizzera e Italia

Spostandosi verso est, non possiamo non citare il secondo passo più alto d'Europa, l'essenza del panorama alpino, il regno degli animali da pascolo in alta quota; tutto questo è semplicemente riassumibile in una parola: Stelvio.

144 chilometri, 60 tornanti, strade deserte: è questa la carta d'indentità con cui si presenta il passo dello Stelvio, uno dei tragitti più difficili al mondo. Tenuta di strada, progressione, frenata: questo percorso, che raggiunge i 2757 metri sul livello del mare, metterà a dura prova ogni caratteristica del pilota che si appresterà dietro al volante, nonché dell'auto impegnata nella prova.

Numerose le attrattive che si possono trovare lungo il percorso, dai paesaggi svizzeri che anticipano l'ingresso a Zernez (una piccola cittadina immersa in un ambiente mozzafiato), fino al lago di Livigno. Piccolo consiglio: in questo tratto occorre fare attenzione ai limiti di velocità, i 10 chilometri di rettilineo che costeggiano il lago inviterebbero a premere sull'acceleratore, ma obbligherebbero anche le autorità a notificare un notevole verbale.

Lo Stelvio costituisce un favoloso percorso da ammirare e altresì uno stimolante tragitto in grado di scatenare l'adrenalina di chi sta al volante. Si parte da Davos, in Svizzera e, percorsi i 144 chilometri che separano dall'arrivo, si termina la corsa a Stelvio.

Da non perdere lungo il percorso sono il lago di Livigno, il passo dello Stelvio e, naturalmente, il parco nazionale dello Stelvio.

Catalogna, Spagna

Infine, il tuor delle strade più belle d'Europa non può che chiudersi con un tocco tutto mediterraneo: la strada che consente di percorrere la Catalogna, portando a scoprirne la costa e l'interno più montuoso. Un circuito ad anello che consentirà di apprezzare le località di mare, salire sui Pirenei e tornare ancora una volta sul mare, attraverso le località più belle della Catalogna.

Si parte dal capoluogo della regione spagnola, Barcellona (dove, gli sportivi di calcio, prima di mettersi al volante, non possono perdere una visita allo stadio del mitico Barça), si sale verso la volta dei Pirenei, si attraversano alcune spettacolari e caratteristiche città quali La Seu D'urgell e Sort, e si percorre il tragitto attraversando quasi duemila chilometri di strade bellissime che si dispiegano tra montagne e mare, dove località come Cervera, Lleida e Miravet, travolgeranno il turista con colori, profumi e atmosfere mediterranee. Il tragitto attraversa la Costa Dorata, di cui Tarragona è la località più emblematica. Spiagge da favola, ma anche un complesso archeologico che le ha consentito di conquistare il titolo di Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Commenti e opinioni