19 Dicembre 2014

Macchie causate da brufoli e acne: rimedi naturali e non

Quando l'acne o i brufoli vanno via, spesso capita che lascino segni sulla pelle come macchie scure dalle tinte rossastre. Tali inestetismi sono causati da un'infiammazione temporanea. Nei casi più gravi i segni sono vere e proprie cicatrici permanenti, che richiedono metodi di trattamento specifici come filler dermici, iniezioni o trattamenti laser. Per le macchie a livello superficiale invece possiamo tranquillamente ricorrere ad alcuni rimedi naturali e non, semplici da applicare.

Papaia

La papaina, un enzima contenuto nella papaya, favorisce il ricambio cellulare, e quindi aiuta a far sparire più rapidamente le macchie della pelle causate da brufoli e acne. Per approfittare dei benefici di questa frutta, tagliare a metà una papaia matura; togliere i semi; schiacciare la polpa; applicare la poltiglia direttamente sul viso ben pulito oppure sulle aree interessate dai segni dell'acne. Lasciar riposare il trattamento per circa 15 minuti; infine sciacquare con acqua tiepida e tamponare con un asciugamano pulito. Se non si ha a portata di mano un papaia, provare con la polpa di ananas oppure con quella di kiwi.

Limone

Questo rimedio è ottimo da applicare dopo quello alla papaia, ma va bene anche da solo. Il limone è uno dei migliori rimedi naturali per schiarire la pelle e per favorire la formazione di collagene. Mescolare un cucchiaino di succo di limone fresco appena spremuto con 2 cucchiaini di olio di mandorle oppure di oliva, che sono ricchi di vitamina E (se possibile utilizzare direttamente le capsule di vitamina E), un nutriente essenziale che agisce come antiossidante. Quindi, massaggiare delicatamente il composto sulle aree interessate dagli inestetismi. Il massaggio deve durare almeno un minuto in modo da stimolare la pelle e favorire la circolazione e l'assorbimento del trattamento.

Vitamina E

Un rimedio semplicissimo e veloce consiste nell'utilizzare semplicemente la vitamina E. In questo caso, si consiglia di acquistare le capsule di vitamina E; quindi, praticare un foro alla capsula per farne fuoriuscire il liquido, che va applicato direttamente sui punti da trattare. Utilizzare questo rimedio la sera, prima di andare a dormire. Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di questa vitamina sono l'ideale per trattare inestetismi della pelle e favorire la produzione di collagene.

Esfoliazione

L'esfoliazione è un metodo molto efficace per pulire la pelle, favorire il ricambio cellulare e sbarazzarsi di brufoli e macchie cutanee. L'esfoliazione infatti aiuta a rimuovere gli strati superficiali su cui si accumulano le cellule morte della pelle. Se con i prodotti naturali non si riesce a ottenere buoni risultati, è possibile ricorrere a esfolianti chimici come l'acido glicolico, ingrediente ideale per eliminare le macchie post-brufoli grazie alle sue note proprietà depigmentanti. Spesso si consiglia anche l'uso di prodotti a base di acido salicilico, una sostanza che facilita l'esfoliazione e favorisce la biodisponibilità degli altri principi attivi.

Prima di ricorrere a prodotti di questo tipo è necessario sentire il parere del proprio dermatologo, che saprà indicare la soluzione migliore al proprio caso specifico.

Protezione solare

Proteggere la pelle dai raggi solari è fondamentale in qualsiasi stagione, non solo d'estate. I raggi ultravioletti scuriscono la pelle, peggiorano le macchie cutanee, accelerano l'invecchiamento e, cosa ancora più grave, causano il cancro alla pelle. Per queste ragioni, quando si esce all'aperto è sempre bene corpirsi il più possibile oppure utilizzare una protezione solare ad ampio spettro con un SPF di almeno 15. Si consigliano prodotti eco-bio e senza oli per evitare di peggiorare l'acne e intasare i pori.

Commenti e opinioni