Gomukhasana

Gomukhasana - Posizione Del Muso Di Vacca

La parola sanscrita Gomukhasana è composta dai termini "Gow", che significa "Mucca"; "Mukha", che significa "Faccia" oppure "Bocca"; "Asana", che sta per "Posizione". Questa postura yoga in italiano è conosciuta come la posizione del muso di vacca. La parola "Go" significa anche "Luce", quindi "Gomukh" può riferirsi alla luce nella o della testa, o anche alla luminosità della testa. In questo articolo vedremo come si fa Gomukhasana, quali sono benefici e controindicazioni, variazioni e modifiche.

Garudasana

Garudasana - Posizione Dell'Aquila

Garudasana deriva dalle parole sanscrite "garuda" ovvero "aquila" e "asana" ovvero "postura". Nell'induismo, nel buddismo e nel giainismo, Garuda è considerato il divino re degli uccelli. La posizione dell'aquila è una postura in piedi particolarmente utile per migliorare l'equilibrio e per rafforzare le gambe, ma non solo. Di seguito vedremo come si fa Garudasana, quali sono i suoi benefici, le variazioni e le controindicazioni.

Shavasana

Shavasana - Rilassamento Finale Con La Posizione Del Cadavere

ShavasanaSavasana è una posizione yoga che andrebbe eseguita alla fine di ogni sequenza yoga per alleviare l'affaticamento dovuto alle altre posizioni e calmare la mente. In sanscrito "sava" significa "cadavere" mentre "asana" sta per "posizione". Nella posizione del cadavere l'obiettivo è proprio quello di imitare un corpo morto restando fermi sia fisicamente sia mentalmente, pur rimanendo pienamente coscienti. Si tratta di un rilassamento consapevole che rinvigorisce il corpo e la mente.

Prasarita Padottanasana

Prasarita Padottanasana: Piegamento In Avanti Gambe Divaricate

Prasarita Padottanasana è un tipo di piegamento in avanti in piedi eseguito con le gambe divaricate. Il sanscrito prasarita significa "allungato", mentre pada significa "piede", ut sta per "intenso", tan per "tendere" e asana per "posizione". In italiano, questa postura è conosciuta come il piegamento in avanti in piedi con le gambe divaricate. Possiede molti benefici per il corpo e per la mente, tra i principali vi sono il rilassamento psico-fisico e il rafforzamento dei muscoli di gambe, schiena e spalle.

Uttanasana

Uttanasana - Piegamento In Avanti In Piedi

Il termine sanscrito Uttanasana è composto da "Ut", che significa "intensità", "Tan" che significa "allungare" o "estendere", e "Asana" che sta per "posizione". In italiano questa postura yoga è generalmente conosciuta come piegamento in avanti in piedi. Si tratta di una posizione ottima per allungare al meglio la colonna vertebrale, così come la parte posteriore delle cosce e delle gambe. Di seguito vedremo quali sono i benefici di Uttanasana, come si fa, quali sono le variazioni e le controindicazioni.

Dhanurasana

Dhanurasana - Posizione Dell'Arco

Il termine sanscrito Dhanu è traducibile con "arco" mentre Asana sta per "posizione". Dhanurasana dunque significa posizione dell’arco. Questa postura yoga è benefica sia per la mente sia per il corpo, ed è particolarmente utile per rafforzare la colonna vertebrale. Vediamo come si fa, quali sono i suoi benefici, le variazioni e le controindicazioni.

Bhujangasana

Bhujangasana: Posizione Del Serpente o Posizione Del Cobra

Il termine sanscrito Bhujangasana è composto dalle parole Bhujanga, che in italiano ha il significato di "serpente", e Asana che vuol dire "posizione". Bhujangasana è comunemente conosciuta come la posizione del serpente oppure posizione del cobra. Di seguito vedremo come fare questa postura Hatha Yoga, quali sono i benefici, le variazioni e le controindicazioni.

Posizione Yoga Della Montagna Tadasana

Tadasana - Posizione Della Montagna

Il significato del termine sanscrito Tadasana è "posizione della montagna". Questa parola è composta da Tada, ovvero "montagna", e Asana, che sta per "posizione". In questo articolo vedremo come fare Tadasana, quali sono le variazioni di questa postura, i benefici e le controindicazioni.

Utthita Chaturanga Dandasana

Utthita Chaturanga Dandasana - Posizione Della Panca - Plank

La posizione della panca o plank è conosciuta in sanscrito come Utthita Chaturanga Dandasana oppure Phalakasana o anche Kumbhakasana. Questa postura apporta numerosi benefici a livello psicofisico, ed è molto utile per rafforzare la zona core - soprattutto i muscoli addominali e paravertebrali - e per migliorare la postura. Di seguito, vedremo come si fa, quali sono le sue azioni benefiche, le variazioni e le controindicazioni.

Pavanamuktasana

PavanaMuktasana - Posizione Del Rilascio Dei Venti

Pavana è il termine sanscrito che significa "vento" mentre mukta sta per “libero" oppure "liberato da”; asana vuol dire "posizione". In italiano questa postura yoga è comunemente nota come la posizione del rilascio dei venti. Di seguito, illustreremo come si fa questa posizione, quali sono i suoi benefici. le variazioni e le controindicazioni.