01 Ottobre 2015

Peeling Chimico Vs. Laser Fraxel: Qual è meglio?

Con i tanti trattamenti che si hanno a disposizione oggi è difficile scegliere quale sia quello giusto per sé. Due tra i più popolari per il resurfacing del viso sono i peeling chimici e il laser Fraxel. Entrambi questi trattamenti non invasivi aiutano a migliorare la pelle, rendendola più giovane e più sana, ma ci sono varie differenze tra le due tecniche nel modo di procedere, nei benefici, negli effetti collaterali, nei tempi di recupero e nel costo.

Esistono principalmente tre tipi di peeling chimici: con alfaidrossiacidi, con l'acido tricloroacetico e con il fenolo. Tutte e tre le tipologie vengono utilizzate soprattutto per contribuire ad appianare le rughe, migliorare il tono, la struttura e il colore della pelle e rimuovere le macchie causate dall'acne. Il peeling al fenolo, la formula più forte, è utile altresì per eliminare le macchie causate dall'invecchiamento e dall'esposizione al sole nonché per rimuovere alcuni sviluppi precancerosi.

Potrebbe interessarti: Ricette a base di alfaidrossiacidi per peeling fai da te

Per quanto riguarda invece le tecniche di frazionamento del laser, esistono principalmente tre tipi di Fraxel: il Fraxel Refine, il Fraxel Restore e il Fraxel Repair. Il Fraxel Repair è la tecnica più intensa e viene solitamente utilizzata sulle pelli altamente danneggiate.

Procedure

I peeling chimici impiegano una soluzione che va a sciogliere le cellule dello strato più esterno dell'epidermide. Il Laser Fraxel invece, tramite il frazionamento del laser, va a creare minuscole ferite sotto gli strati superficiali della cute che attivano la guarigione attraverso la rigenerazione di nuove cellule della pelle e collagene.

Una seduta di peeling chimico generalmente può durare da 20 minuti a due ore, mentre i trattamenti Fraxel durano in media 20-30 minuti. Con la tecnica Fraxel, bisogna tuttavia applicare un anestetico locale sul viso, per esempio una crema specifica, prima di procedere con il trattamento laser. Alcuni medici possono proporre anche l'assunzione di farmaci per aiutare a rilassarsi, mentre altri consigliano l'iniezione di un anestetico poiché la procedura con il laser Fraxel può essere dolorosa.

Risultati

I risultati definitivi con il Fraxel non sono completamente visibili fino a pochi mesi dopo il trattamento, anche se già dopo la prima seduta la pelle risulterà più liscia, morbida e più uniforme.

Per quanto riguarda invece il peeling con alfaidrossiacidi, questo può apportare benefici fin da subito migliorando l'aspetto della pelle del viso, che apparirà subito più luminoso e sano. La pelle trattata con il peeling al fenolo invece richiede in genere una o due settimane per guarire del tutto, e quindi bisogna attendere un po' per vedere risultati come la riduzione delle rughe e delle macchie cutanee.

Potrebbe interessarti: Eliminare le macchie dal viso naturalmente

Effetti idesiderati e recupero

I peeling chimici lievi possono causare prurito, arrossamento, irritazione e crosticine. Inoltre, con il peeling all'acido tricloroacetico si può verificare qualche gonfiore; il medico può consigliare una dieta liquida per qualche giorno nonché suggerire di limitarsi nel parlare. Con i peeling profondi, potrebbe essere necessario applicare della vaselina per diversi giorni. L'effetto collaterale più grave che si potrebbe avere con i peeling profondi è un assottigliamento permanete della pelle nonché segni lasciati dagli acidi.

I trattamenti con la tecnica Fraxel causano in genere meno effetti indesiderati. Di solito provocano solamente arrossamenti della pelle e desquamazione per qualche giorno. A volte, si verificano altresì gonfiori e formazione di crosticine entro le 48 ore dal trattamento, in base alla sua intensità. I danni permanenti alla pelle sono invece rari, ma possono esserci rischi legati a infezioni, iperpigmentazione e cicatrici.

In ogni caso, dopo i trattamenti di resurfacing, sia che si tratti di peeling chimici sia che si tratti di laser, bisogna evitare l'esposizione diretta al sole e ai raggi UV nonché il cloro per diversi giorni o settimane, in base all'intensità del trattamento.

Inoltre, se la propria pelle è soggetta a reazioni allergiche o se si ha l'herpes, qualsiasi procedura di resurfacing potrebbe peggiorare queste condizioni.

Costi

I costi in realtà variano da regione a regione nonché in base al trattamento e alla gravità del problema da risolvere. Molto dipende anche dal medico estetico che esegue il trattamento. Generalmente i trattamenti con peeling chimici hanno comunque un prezzo inferiore rispetto al laser Fraxel. Una sola sessione di laser Fraxel può costare in media dai 300 Euro in su. Ricordiamo comunque che è sempre importante far eseguire il trattamento da uno specialista autorizzato e con esperienza.

Commenti e opinioni