07 Ottobre 2014

Hatha Yoga: cos'è e a cosa serve

Lo Hatha Yoga è una delle forme di yoga più conosciute: esso si fonda su diversi esercizi fisici e psicologici dalle origini molto antiche, nati nelle scuole iniziatiche tibetane e indiane. Attualmente, nella maggior parte dei casi, viene eseguito senza badare alla componente spirituale che lo contraddistingueva in origine: si tratta, in ogni caso, di un ottimo modo per recuperare il proprio benessere interiore e rilassarsi mediante vari movimenti di ginnastica. 

Sono in molti a scambiare lo Hatha Yoga con lo yoga nella sua totalità; un errore piuttosto diffuso, che merita di essere evidenziato. Scopo dello Hatha Yoga è quello di far sì che chi lo pratica sia in grado di dominare l'energia cosmica presente all'interno del corpo umano. Si tratta, in altre parole, di controllare - attraverso il respiro - la mente, cercando di ricondurla alla tranquillità e di donarle quiete. Il tutto è possibile con una grande concentrazione, che si tramuta nel divieto di divagare o distrarsi.

Per favorire il rilassamento si fa ricorso agli asana, ovvero le posture che assume il corpo tramite cui il praticante tenta di amplificare ed esaltare le proprie qualità mentali. L'obiettivo di ciascuna postura, nello specifico, è quello di indirizzare maggiore prana (energia vitale) in parti del corpo specifiche, così che le relative nadi (canali attraverso cui viaggia il prana) vengano irradiate. Risulta evidente che le posture non sono semplici esercizi ginnici (in realtà a volte sono piuttosto elaborati) ma veri e propri strumenti che consentono di far confluire l'energia verso le varie parti del corpo.

Altrettanto importante si rivela il Pranayama, che si compone di diverse tecniche di respirazione allo scopo di immagazzinare e accumulare il prana. Mediante il controllo del respiro, semplicemente, vengono purificati sia l'organismo che il cervello: in questo modo, ci si può rilassare interiormente, abbandonando ogni genere di preoccupazione e mettendo da parte tutte le situazioni nocive che potrebbero creare stress. Il tutto risulta ancora più efficace se viene accompagnato da una meditazione profonda e sincera, da realizzare possibilmente seduti a terra.

Se non si è mai praticato yoga, prima di cominciare con lo Hatha Yoga è consigliabile seguire lezioni con un maestro esperto, almeno per imparare gli asana base. Successivamente, sarà possibile praticare lo yoga anche a casa, da soli, in piena tranquillità.

Commenti e opinioni