22 Novembre 2014

10 tra le migliori piste da sci nel Nord Italia

Le località sciistiche nel nord Italia sono tra le più rinomate in Europa per la loro bellezza e per la loro impeccabile organizzazione, e ogni anno richiamano turisti e sciatori da tutto il mondo. L’arco alpino è ricco di stazioni sciistiche, che aprono proprio in questo periodo, a fine novembre. Allora, vediamo quali sono 10 tra le migliori piste da sci nel nord Italia che, oltre a offrire impianti e attrezzature all'avanguardia, sono immerse in posti incantevoli.

Sull’Alto Adige, a Bressanone, troviamo Trametsch, uno dei tracciati più lunghi e difficili. Il percorso si sviluppa per 9 km, comincia dal rifugio Plose, e si snoda lungo le curve morbide e gli ampi pendii della vetta, da cui è possibile ammirare uno splendido paesaggio. Nel comprensorio, tantissime sono le attività che si possono svolgere, con più di 40 km di tracciati a disposizione, in particolare lo slittino su RudiRun, il percorso naturale più esteso in Alto Adige.

Nel Ciampinoi S. Cristina, nella Val Gardena, abbiamo la meravigliosa pista nera di Saslong (da Sassolungo), lunga circa 3,5 km. Qui si tengono le gare del superG, dove i campioni del mondo partono da un'altezza di 2254 metri, e sfrecciano giù per una lunga discesa innevata, che porta fino agli impianti di risalita di Santa Cristina. Nel tracciato sono presenti molti muri e aree ghiacciate, che rendono questa pista piuttosto ardua, ideale per i più esperti.

A Cortina d’Ampezzo troviamo la Olimpia delle Tofane, un luogo rinomato per la sua mondanità. Il tracciato, dove dal 1993 si disputano le gare della coppa del mondo di sci femminile, alterna rettilinei a curve ampie, prosegue in canaloni a muri piuttosto ardui, fino ad arrivare nel bosco. Sulle montagne intorno a Cortina c'è davvero l'imbarazzo della scelta in quanto a piste da sci, con più di 140 km di piste per praticare sci alpino, tracciati specifici per far divertire al massimo gli appassionati di freeride e snowbord, ma anche piste per slittino, snow rafting e bob, e ovviamente non possono mancare magnifici anelli dove poter fare sci di fondo tra incantevoli boschi e laghetti alpini da favola.

Sull’Alta Badia si trova la pista Gran Risa, sede delle gare di Coppa del mondo maschile di slalom gigante, in cui Alberto Tomba ha più volte dimostrato la sua bravura e le sue prodezze. È possibile scegliere tra due varianti, una più facile e una più difficile, quest'ultima dedicata proprio a Tomba. Il tracciato ha una lunghezza superiore a 1 km.

Il comprensorio Breuil-Cervinia Valtournenche, in Valle d’Aosta, offre una delle piste da sci più rinomate nel Nord italia, il Ventina. Sono 11 km che si snodano dal Cervino (in tedesco Matterhorn), per la precisione dal Testa Grigia (Plateau Rosà), fino a Breuil-Cervinia. L'area sciisitca è caratterizzata da gobbe e serpentine, ideali per gli sciatori più esperti. Tuttavia, anche i principianti possono godere di un'ottima pista panoramica, ottima per chi è alle prime armi.

Nella Via Lattea è presente una delle piste da sci più grandi al mondo, con più di 400 km di tracciati che interessano i comprensori di Sestriere, San Sicario, Sauze d’Oulx (Piemonte), e Montgenègre (Francia). Si tratta del tracciato di discesa libera della Kandahar Banchetta Giovanni Nasi, che prende il nome dall'imprenditore Nasi, il quale diede un importante contributo nel far diventare la località di Sestriere una delle migliori stazioni sciistiche d'Europa e del mondo.

A Livigno è situato lo Swatch Mottolino Snowpark, il posto ideale per gli amanti del freestyle e dello snowboard. Sono presenti 5 livelli: quello più basso è il livello XS, mentre quello più alto è il livello XL. Il comprensorio di Livigno non è solo snowboard poiché comprende anche 12 piste nere, 37 tracciati rossi e 29 piste da sci blu per coloro che sono agli inizi e/o per i bambini; oltre a ciò, troviamo 30 km dedicati allo sci di fondo, nonché l'acrobatico snowpark Amerikan con ben 2 jump e 12 rail.

Tra le piste più ardue delle Alpi vi è la pista Franco Berthod, a La Thuile, Valle d’Aosta. Il percorso è insidiato da zone ghiacciate, dossi e vigorosi dislivelli, che necessitano di una preparazione tecnica non da poco, e ne fanno una pista adatta solo a sciatori esperti. Nel comprensorio è possibile godere di ben 160 km di tracciati per poter praticare qualsiasi attività invernale.

Sul passo del Tonale, tra Lombardia e Trentino, si snoda la pista Paradiso. Si tratta di una pista nera, della lunghezza di 3 km, che inizia da passo Paradiso, a 2585 metri di quota, e arriva al Tonale. La pista presenta molte parti ghiacciate poiché esposta a nord, quindi è consigliata per i più esperti.

Per gli appassionati dello sci di fondo, si consiglia la pista della Marcialonga della Val di Fiemme e Fassa. Questo incantevole tracciato, arricchito dai rari abeti rossi, può essere percorso sia con gli sci sia con le racchette oppure con le ciaspole.

Commenti e opinioni