04 Agosto 2015

Erbe che aiutano a ritrovare la regolarità intestinale

Alcune erbe come la senna e lo psillio (Plantago psyllium) possono contribuire alla regolarità dei movimenti intestinali. Queste erbe contengono fibre solubili e altri composti che stimolano il passaggio della materia fecale nell'intestino, aiutando a riequilibrare disturbi come stitichezza e diarrea.

Movimenti intestinali regolari

I movimenti intestinali variano da individuo a individuo. In genere, si parla di normale regolarità intestinale quando si ha un'espulsione delle feci che va da un massimo di tre volte al giorno a un minimo di tre volte a settimana. Se non si rientra in questo range si possono avere problemi legati alla regolarità intestinale, che possono essere risolti con rimedi naturali prima ancora che con farmaci. Si ricorda tuttavia che prima di ricorrere a qualsiasi trattamento naturale (e non) è necessario consultare il proprio medico.

Plantago psyllium

Lo psillio contiene una fibra solubile che viene impiegata all'interno di molti farmaci da banco usati per mantenere la regolarità dell'apparato digerente. La fibra deriva dalle bucce di psillio, ed è nota per la sua capacità di assorbire l'acqua gonfiandosi e formando una massa gelatinosa nell'intestino. In questo modo si favorisce la peristalsi intestinale e quindi si facilita l'espulsione dei rifiuti accumulati lungo il tratto digerente. Lo psillio è usato per trattare naturalmente diarrea, stipsi, emorroidi e altri problemi intestinali.

Glucomannano

Il konjac è una pianta che viene utilizzata per la produzione di una fibra solubile chiamata glucomannano. Tale fibra alimentare è utile per contribuire a trattare la costipazione. Come lo psillio, il glucomannano, una volta ingerito, agisce andando ad aggiungere consistenza e massa alle feci, aiutando così a regolare i movimenti intestinali e l'espulsione dei rifiuti.

Semi di lino

I semi di lino sono ricchi di fibre solubili utili per facilitare la digestione. Anche in questo caso, come per le erbe viste finora, i semi di lino agiscono andando a formare una sorta di massa gelatinosa che, mescolandosi ai rifiuti, li rende più facili da espellere, contribuendo altresì a una migliore peristalsi intestinale. Tuttavia, è importante bere acqua sufficiente quando si usano i semi di lino e altri tipi di fibra alimentare poiché un eccesso di fibre può causare disturbi intestinali.

Erbe lassative

Erbe con proprietà lassative vengono spesso usate per stimolare le contrazioni nelle pareti del grande intestino (intestino crasso) e quindi per migliorare la peristalsi intestinale. Tali erbe dovrebbero essere usate per un breve periodo di tempo poiché possono irritare le pareti del tratto digestivo. L'erba senna, per esempio, è una di queste. Anche il succo, o gel, di aloe vera ha proprietà lassative molto potenti, e se usato spesso può causare crampi dolorosi allo stomaco.

Commenti e opinioni