21 Novembre 2014

Reni: alimenti per migliorare le funzioni renali

La malattia renale cronica (MRC) è rappresentata da un insieme di patologie che interessano i reni, e che generalmente colpiscono coloro che soffrono di diabete, disturbi cardiaci, pressione alta, obesità, malattie autoimmuni, e infezioni del tratto urinario. Inoltre, le disfunzioni renali si manifestano più facilmente in coloro che hanno superato i 60 anni d'età. Adottare una dieta sana ed equilibrata, prestando particolare attenzione ad alcuni alimenti, aiuta a migliorare le funzioni renali.

Liquidi

La giusta idratazione è fondamentale per migliorare non solo le funzioni renali, ma anche la salute di tutti gli organi del corpo. L'acqua è senza dubbio la scelta migliore; si possono tuttavia bere anche tè e succhi di frutta e/o verdura freschi appena spremuti, senza l'aggiunta di zucchero e altri additivi chimici. Cercare di limitare il consumo di bevande contenenti caffeina e alcol poiché causano disidratazione.

Alimenti poveri di potassio

Dal momento che i reni hanno un ruolo primario nel controllo del bilanciamento di potassio nel corpo, è importante monitorare l'assunzione di tale elemento. Se i livelli di potassio diventano troppo elevati, possono aumentare i rischi di ictus o attacchi cardiaci. Tra gli alimenti a basso contenuto di potassio troviamo: mele, pere, mais, riso, pasta, melanzane, piselli, peperoni e zucchine. Ridurre invece gli alimenti ricchi di potassio, primi fra tutti legumi, banane, frutta secca, e funghi. Tra i succhi di frutta, al succo d'arancia preferire quello di mela, mirtilli o uva.

Alimenti ricchi di ferro

Se si soffre di malattia renale cronica, è possibile che vi siano carenze di ferro. I reni svolgono un ruolo primario nella produzione di globuli rossi. Per migliorare l'apporto di ferro, si consigliano alimenti come verdure a foglia verde, uova, e cereali integrali. Per facilitare l'assorbimento di ferro non eme (contenuto nei vegetali), si consiglia di mangiare altresì alimenti ricchi di vitamina C come i peperoni.

Alimenti poveri di sodio

Assumere meno sodio aiuta a mantenere buoni i livelli della pressione sanguigna. Il sodio viene spesso aggiunto a molti alimenti confezionati, quindi è sempre meglio preferire le versioni fresche di tali cibi. Anziché utilizzare il sale, ricorrere a spezie, erbe e condimenti privi di sodio. Inoltre, controllare sempre le etichette sulle confezioni dei cibi, in modo da evitare quelli ricchi di sodio: se il suo apporto giornaliero è superiore al 20% significa che l'alimento è ad alto contenuto di sodio. Oltre a ciò, è sempre bene risciacquare le verdure in scatola o nei barattoli di vetro poiché vengono spesso conservate utilizzando sale.

Alimenti per la salute del cuore.

Per proteggere i vasi sanguigni, e quindi anche il cuore e i reni è bene mangiare alimenti salutari come i vegetali di stagione. Per quanto riguarda la cottura degli alimenti, si consiglia quella al forno, la bollitura oppure il vapore, evitando il più possibile la frittura e la griglia. Cucinare utilizzando l'olio d'oliva al posto del burro o della margarina. Se si mangia la carne, ricordarsi che non bisogna mai abusarne poiché altamente infiammatoria, una volta a settimana è più che sufficiente. Inoltre, il grasso dalla carne va rimosso, come anche la pelle dal pollame. Inutile ricordare che è bene ridurre o eliminare l'apporto di alimenti ricchi di grassi trans o idrogenati, grassi saturi, e ricchi di additivi chimici.

Alimenti a basso contenuto di fosforo.

Per proteggere le ossa e i vasi sanguigni, è bene consumare cibi a basso contenuto di fosforo, in particolare latticini, insaccati, carni e pesci conservati. Tutti questi alimenti sono altresì infiammatori e sovraccaricano i reni, quindi vanno mangiati con moderazione, possibilmente non più di due volte a settimana.

Salute dei reni

Oltre a mangiare gli alimenti giusti e a tenere sotto controllo il proprio peso corporeo, per mantenere i reni sani si consiglia di monitorare con regolarità la pressione sanguigna, il colesterolo e il glucosio nel sangue, regolare esercizio fisico, evitare di fumare. I calcoli renali possono svilupparsi quando i minerali si accumulano nelle urine. Tuttavia, una dieta ricca di frutta e verdura, e povera di sale o alimenti contenenti elevate quantità di ossalati (spinaci, rabarbaro, kiwi, barbabietola) può aiutare a prevenire l'accumulo di sali minerali. Inoltre, si ricorda che per la salute renale è importante bere molta acqua durante tutto l'arco della giornata, soprattutto se ci si allena di frequente.

Commenti e opinioni