06 Novembre 2014

Come praticare un automassaggio allo scalpo

I massaggi, in genere, aiutano a rilassarsi e ad alleviare lo stress e, nel caso dei massaggi allo scalpo, si ritiene che questi possano contribuire anche alla crescita dei capelli, andando a migliorare la circolazione al cuoio capelluto e quindi l'apporto di nutrienti. Imparare a praticare un auto-massaggio allo scalpo è dunque un'ottima idea per migliorare il benessere generale del proprio organismo, e in particolare la salute del cuoio capelluto e dei capelli.

Se si ha i capelli lunghi, con la coda di cavallo, è necessario scioglierli. Togliere qualsiasi accessorio che ostacolerebbe il massaggio: fermacapelli, nastro, fasce, pinzette e altri. Il tempo richiesto per praticare l'automassaggio allo scalpo varia da 5 a 20 minuti, a seconda delle proprie necessità. Di seguito, il procedimento per fare il massaggio al cuoio capelluto:

1. Dividere il cuoio capelluto in 4 quadrati per lato. Non è necessario dividere fisicamente in quadrati, basta sezionare lo scalpo mentalmente. In questo modo si potrà procedere con una sezione per volta su entrambi i lati.

2. Usando solamente la punta delle dita (senza coinvolgere le unghie), iniziare dalle tempie, massaggiando una piccola parte delle due sezioni che interessano queste aree. La punta delle dita deve effettuare piccoli movimenti circolari. Non premere troppo forte, e mantenere la pressione costante.

3. Proseguire massaggiando le sezioni laterali coinvolgendo sempre piccole parti, e sempre usando la punta delle dita. Non trascurare la zona intorno alle orecchie. Ricordare di tenere le dita sul cuoio capelluto, non sopra i capelli, soprattutto se sono folti e lunghi (in questo modo si evitano grovigli).

4. Focalizzarsi sempre su una sezione alla volta, su entrambi i lati della testa. Massaggiare ogni sezione per circa un minuto, quindi passare alla sezione successiva, fino ad arrivare alla nuca. Se si necessita di un maggior rilassamento, ripetere l'auto-massaggio ricominciando dalle tempie.

Il massaggio allo scalpo è ideale da praticare prima di lavarsi i capelli poiché contribuisce a rimuovere lo sporco. Se lo si desidera, è possibile accompagnare il massaggio con oli vegetali, in particolare l'olio di cocco, e oli essenziali per la salute dei capelli come quelli al rosmarino, all'albero del tè e all'eucalipto.

Il massaggio allo scalpo può essere praticato quotidianamente, soprattutto se si è in condizioni di stress poiché aiuta a rilassare la testa e il corpo, ed è altresì ottimo per migliorare la circolazione sanguigna al cuoio capelluto, altro aspetto fondamentale per rilassare i tessuti dello scalpo e per facilitare l'apporto di sostanze nutritive al capello, favorendone quindi la crescita.