28 Settembre 2014

Come rilassarsi prima di andare a letto

Rilassarsi prima di andare a dormire è fondamentale per godere di un sonno tranquillo e ristoratore. Ecco, dunque, alcune tecniche che ci permettono di scacciare la tensione e la stanchezza prima di addormentarci.

Innanzitutto, è necessario organizzare la camera da letto in modo che sia rilassante: in sostanza, il letto deve essere utilizzato solo per dormire, e non per telefonare, leggere, e lavorare. Solo in questo modo il cervello sarà portato a collegare il letto con il sonno. Per quel che riguarda l'ambiente, poi, la camera da letto deve essere il più possibile silenziosa e buia, con una temperatura media, né troppo fredda né troppo calda.

Per rilassarsi è indispensabile liberare la mente, allontanare tutti i brutti pensieri così da indurre il cervello a capire che è giunto il momento di staccare la spina. Prima di andare a letto può essere utile, da questo punto di vista, immergersi nella vasca per un bagno caldo, che permetterà ai muscoli tesi di rilassarsi. Per facilitare il rilassamento e sciogliere le tensioni muscolari si consiglia di mescolare nell'acqua della vasca i sali di Epsom, ricchi di solfato e magnesio, composti utili per facilitare l'espulsione delle tossine dal corpo e rilassare il sistema nervoso.

Altrettanto importanti alcuni esercizi di stretching leggero o, ancora meglio, di yoga. Tali movimenti agevolano il flusso di sangue e l'apporto di nutrienti in tutte le aree, in particolare ai tessuti muscolari, contribuendo ad alleviare le tensioni. Oltre a ciò, lo yoga permette di rilassare anche la mente, aspetto fondamentale per dimenticare le preoccupazioni quotidiane.

Rilassarsi prima di dormire vuol dire anche stare in pace con sé stessi: un buon disco di musica riposante, come per esempio la musica classica o il jazz, costituisce un'ottima medicina per mettere da parte le tensioni, se non direttamente per addormentarsi. Se si vive in coppia, poi, si può chiedere al partner un breve massaggio, magari effettuato con oli essenziali rilassanti come la lavanda, la verbena, la maggiorana, il bergamotto, il mandarino e altri. A proposito di oli, qualche goccia di olio sedativo (per esempio la valeriana, la verbena o la lavanda) introdotta in un vaporizzatore permetterà di ottenere un relax perfetto grazie all'aromaterapia. Se non si dispone di un vaporizzatore, si può spruzzare una soluzione composta da acqua e oli direttamente sulle lenzuola. La lavanda può essere impiegata anche così com'è per facilitare il sonno. Basta infatti annusare il suo profumo per percepire subito una sensazione di relax. È consigliabile impiegare la lavanda essiccata e conservata in sacchetti da tenere in camera da letto per profumare l'ambiente.

Se si è molto tesi prima di dormire si può anche ricorrere a un esercizio di visualizzazione positiva: non bisogna fare altro che immaginare di trovarsi in un luogo in cui ci si senta rilassati e contenti, sia esso un posto immaginario o un posto vero. Tanto più le impressioni sono precise, immaginando i sapori, i profumi e i suoni che si desidera sentire, quanto più il rilassamento sarà efficace e positivo, perfetto per regalare un sonno magnifico.

Infine, è necessario sottolineare che condurre uno stile di vita sano e regolare è alla base del proprio benessere psico-fisico. La regolarità è di fondamentale importanza anche per rilassarsi e facilitare il sonno. Quindi si consiglia di andare a dormire e svegliarsi ogni giorno alla stessa ora.

Commenti e opinioni