14 Novembre 2015

I Migliori Oli Essenziali Antibatterici

Molti oli essenziali hanno proprietà antibatteriche naturali utili per contrastare la proliferazione di microbi, agenti patogeni e funghi. Tenendo conto di diverse ricerche scientifiche, abbiamo selezionato i migliori oli essenziali antimicrobici, antifungini, e antivirali che svolgono un'azione più efficace contro i batteri. Infine, qualche consiglio per preparare creme, pomate, sali da bagno e prodotti per la pulizia usando gli oli essenziali naturali.

Olio essenziale di Tea Tree (Melaleuca alternifolia)

L'olio essenziale dell'albero del tè, o tea tree (Melaleuca alternifolia), è senza dubbio uno dei migliori oli antibatterici. La sua azione antimicrobica è ampiamente documentata, ed è dovuta principalmente a due alcol naturali monoterpenici contenuti in esso, il terpinen-4-olo e l'α-terpineolo. 

Secondo diverse ricerche, tra cui una pubblicata sulla rivista scientifica European Journal of Dentietry, l'olio essenziale di tea tree è utile per contrastare soprattutto lo Staphylococcus aureus, la Candida albicans, l'Enterococcus faecium, e l'Escherichia coli.

Olio essenziale di Timo

L'olio essenziale di timo, ricavato dalle piante del genere Thymus, tra gli altri composti possiede un fenolo dalle potenti capacità battericide, ovvero il timolo. Secondo lo studio menzionato precedentemente, l'olio essenziale di timo è particolarmente utile per combattere lo Staphylococcus aureus, la Candida albicans, e l'E. coli. Inoltre, il timolo è uno degli agenti antibatterici più usati nei collutori poiché molto efficace contro lo Streptococcus mutans che causa la placca e la carie ai denti, quindi risulta molto utile per mantenere una corretta igiene orale. Basta miscelare una o due gocce di olio essenziale di timo in un mezzo bicchiere d'acqua e usare il rimedio come collutorio naturale.

Olio essenziale di menta piperita

L'olio essenziale di menta piperita possiede proprietà antisettiche, antibatteriche, antimicotiche e antivirali. Questo olio naturale è utile soprattutto contro la Candida albicans, lo Staphylococcus aureus, l'E. coli, e l'Enterococcus faecalis.

[Potrebbe interessarti: Oli essenziali antifungini]

Olio essenziale di chiodi di garofano

Ciò che rende l'olio essenziale di chiodi di garofano un potente antibatterico naturale è l'elevata presenza di eugenolo, un composto aromatico che si trova in buone quantità anche nella cannella. Questa sostanza svolge un'importante attività anestetica, antisettica, disinfettante e antinfiammatoria. Anche quest'olio aiuta a eliminare la C. albicans, lo S. aureus, l'E. coli, e l'E. faecalis.

Olio essenziale di eucalipto

L'attività antimicrobica dell'olio essenziale di eucalipto è dovuta a diversi componenti: 1.8-cineolo, citronella, limonene, eucamalol, pineni, terpineni e altri composti organici. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Asian Pacific Journal of Tropical Biomedicine, l'olio essenziale di eucalipto (Eucalyptus globulus) agisce come un antibiotico naturale capace di debellare l'Escherichia coli e lo Staphylococcus aureus, due batteri che stanno sviluppando sempre più resistenza ai farmaci antibiotici.

Oli essenziali con l'azione antimicrobica più potente

Secondo uno studio pubblicato sul Current Medicinal Chemistry, gli oli essenziali con le proprietà antimicrobiche più potenti sono quelli di: timo, origano, menta, salvia, cannella, e chiodi di garofano. Tra gli altri oli essenziali con elevata azione antibatterica troviamo inoltre gli oli di: palmarosa, citronella, limone, arancio, geranio, patchouli,

Come preparare una crema antimicrobica naturale

Come base per la crema è possibile utilizzare una crema idratante neutra oppure del burro di karité o della cera d’api. Basta miscelare bene una o due gocce di un qualsiasi olio essenziale antibatterico per ogni 50 grammi di crema. Il composto va conservato in un contenitore di vetro.

Come preparare una pomata antibatterica naturale

Diluire circa 2 gocce di uno o più oli essenziali antimicrobici a scelta in un cucchiaio di olio di cocco. Anche l'olio di cocco di per sé possiede proprietà battericide, quindi la pomata ottenuta risulterà molto potente contro i microbi e gli agenti patogeni. Applicare sulle aree da trattare in base alle proprie necessità; generalmente ogni 2 ore per circa 3 volte al giorno. Se si desidera conservare la pomata, tenerla in un barattolino di vetro.

Sali da bagno con oli essenziali antibatterici naturali

All'interno di un barattolo di vetro contenente circa 200 grammi di sale, preferibilmente di Epsom, miscelare 20 gocce di oli essenziali antibatterici. Chiudere il barattolo con il coperchio e agitare bene in modo da mescolare al meglio tutti gli ingredienti. Usare questo rimedio naturale per preparare un bagno caldo contro i raffreddori e la costipazione al petto. I vapori rilasciati dal bagno contribuiscono a sciogliere la congestione nasale e a liberare le vie respiratorie. Particolarmente indicato in questi casi è l'olio essenziale di eucalipto.

Prodotti per la pulizia con oli antimicrobici naturali

Gli oli essenziali possono essere diluiti facilmente nell'acqua per preparare prodotti disinfettanti per la pulizia della casa. All'interno di un flacone vuoto, miscelare 20 gocce di uno o più oli essenziali antibatterici ogni 150 ml di acqua. Tra gli oli antimicrobici più apprezzati per il loro aroma ci sono senza dubbio quelli di limone ed eucalipto. A questi si possono comunque aggiungere essenze più dolci come la lavanda o altre. Usare la miscela per pulire ed eliminare gli agenti patogeni dalle superfici di casa.