17 Settembre 2014

Rimedi per la cervicale (cervicalgia)

Un tipo di fastidio fisico molto diffuso, specie dopo i 45 anni (ma non mancano casi fra i giovani), è quello comunemente chiamato cervicale. Con questo nome ci si riferisce a un dolore a livello del collo, che si irradia spesso anche fino alle spalle e alle braccia, rendendo difficili i movimenti. In medicina questo tipo di disturbo muscolo-scheletrico viene chiamato cervicalgia, e risulta spesso complicato trovare rimedi efficaci o trattamenti definitivi per tale problema poiché può persistere per anni.

Diverse fra loro possono essere le cause della cervicalgia; le lesioni traumatiche, piuttosto che i colpi di freddo, la postura errata e la sedentarietà, l'artrosi cervicale, e così via. I primi sintomi a essa collegabili si traducono in un dolore nella zona interessata, accompagnato da torcicollo, vertigini e cefalea.

Data l'importanza e la diffusione di questa problematica, è necessario non sottovalutare l'importanza di una corretta diagnosi della stessa. Essa può essere svolta grazie alle radiografie o alla TAC; sulla base del riscontro, il medico sceglierà i migliori rimedi per la cervicale.

Rimedi per la cervicale

I farmaci somministrati, laddove si opti per una terapia farmacologica, sono solitamente analgesici, miorilassanti e antiflogistici. Non è raro che si ricorra alla somministrazione di anestetici locali. In taluni casi, se la cervicale è dovuta a un violento colpo di frusta, il rimedio consiste in un collare ortopedico. L'intervento chirurgico è invece destinato alle situazioni più gravi e che non presentano altre soluzioni possibili. La terapia fisioterapica, basata su tecniche antinfiammatorie, è personalizzata sulla base della situazione del paziente; se condotta con costanza può portare a ottimi risultati. Recentemente è stato valorizzato l'uso della laserterapia anche in queste situazioni, come coadiuvante della fisioterapia. Una volta concluso il trattamento fisioterapico, spesso viene prescritta una ginnastica posturale per mantenerne gli effetti nel tempo.

Oltre a ciò, uno studio medico recente ha ipotizzato che vi fosse una correlazione fra una malocclusione (cioè una cattiva relazione di contatto fra le arcate dentali) e il dolore cervicale, e che quindi fosse consigliabile per il paziente che lamentasse tale disturbo rivolgersi anche a uno specialista per il controllo dentale.

Rimedi naturali per la cervicale

Zenzero: il succo di zenzero aiuta a combattere efficacemente le infiammazioni, funzionando un po' come l'aspirina o l'ibuprofene, senza però provocare effetti collaterali indesiderati. Dunque, bere del succo di zenzero puro (possibilmente diluito solo in acqua dato che può risultare molto pungente) contribuisce ad alleviare naturalmente il fastidio agendo direttamente sull'infiammazione cervicale.

Crioterapia: il ghiaccio rappresenta un buon rimedio per calmare il dolore perché va a intorpidire l'area su cui va applicato. Per godere dei benefici della crioterapia, mettere del ghiaccio in un sacchetto impermeabile, e rivestire il sacchetto con un panno sottile nel caso in cui si voglia evitare il contatto diretto con la pelle. A questo punto si può posizionare la borsa del ghiaccio sulle zone interessate dalla cervicalgia, tenendolo per almeno un quarto d'ora. Se il fastidio non va via, continuare per un altro quarto d'ora.

Calore: il calore è utile per accrescere la circolazione sanguigna, alleviando le tensioni dei muscoli del collo. Per questo rimedio naturale si può impiegare un asciugamano caldo umido o anche una bottiglia riempita con acqua calda da applicare sulla zona cervicale. Se dopo 15-20 minuti il dolore dovesse aumentare anziché diminuire, interrompere con il trattamento. È possibile inoltre ricorrere alla termoterapia, alternando caldo e freddo a intervalli di 5-10 minuti, per un totale di circa 20-30 minuti.

Relax: lo stress è uno dei peggiori nemici dell'essere umano, e tra i tanti problemi che causa può altresì portare a tensioni muscolari e cervicalgia. In questo caso, è necessario capire quali sono le cause principali dello stress e sbarazzarsene. Dopo aver individuato i fattori di stress più ricorrenti, si può ricorrere ad alcuni metodi per rilassarsi: yoga, meditazione, respirazione, rilassamento progressivo e così via.

Termoterapia: mediante l'applicazione su spalle e collo dell'apposito termoforo cervicale è possibile trasmettere in maniera continua il calore, andando ad alleviare la tensione muscolare in queste aree e facilitando la circolazione sanguigna. Esistono diversi tipi di termoforo; quelli a sabbia sono tra i migliori.

Oltre ai rimedi illustrati qui sopra, si possono anche adottare metodi che aiutano a ridurre e a prevenire i dolori cervicali come diminuire il proprio peso nel caso in cui si soffra di obesità, rinforzare i muscoli addominali, e praticare massaggi nelle aree colpite dal fastidio, ma il miglior rimedio contro la cervicale rimane comunque la prevenzione, e quindi il mantenimento di una postura corretta e uno stile di vita sano ed equilibrato.

Commenti e opinioni