02 Gennaio 2018

GABA: Quali Alimenti Mangiare Per Aumentare I Livelli?

Il neurotrasmettitore acido gamma-amminobutirrico (GABA) è conosciuto principalmente per i suoi benefici legati alla salute del cervello poiché aiuta a ridurre l'ansia, migliora il sonno e fornisce un senso di calma. Inoltre agisce come messaggero utile alla regolazione di varie funzioni in tutto il corpo. Il GABA non si trova nei cibi freschi, ma può essere presente negli alimenti fermentati, mentre altri cibi possono stimolarne naturalmente la produzione da parte del corpo.

Cibi fermentati

Il GABA può essere ottenuto mediante il processo di fermentazione a opera di alcuni microrganismi, in particolare dei batteri del genere Lactobacillus [1]. Quando le condizioni di fermentazione sono ottimali, la produzione di GABA da parte dei lattobacilli aumenta. Questo rende i cibi fermentati l'unica vera fonte alimentare di GABA.

Il kimchi, un piatto tradizionale coreano, è a base di cavolo fermentato dal sapore piccante e aspro. All'interno del kimchi troviamo il Lactobacillus kimchii e altri batteri buoni (probiotici) che risultano benefici non solo per la salute gastrointestinale ma anche per il sistema immunitario. Inoltre, il kimchi è una delle poche fonti alimentari di GABA.

Anche gli altri alimenti fermentati con lattobacilli contengono GABA: kefir, miso, crauti (sauerkraut), tempeh e yogurt con fermenti lattici vivi probiotici.

[Per approfondire leggi: Probiotici: Cosa Sono E In Quali Alimenti Si Trovano]

Tè Pu-Erh

Il tè Pu-Erh è una qualità di tè scuro postfermentato proveniente dalla provincia cinese dello Yunnan. Secondo alcuni studiosi il tè Pu-Ehr contiene buone quantità di GABA [2]; mentre altre ricerche affermano che il contenuto di GABA è piuttosto basso, e che altre varietà di tè, in particolare il tè bianco, hanno livelli più elevati di GABA [3].

A ogni modo, l'effetto terapeutico del tè Pu-Erh e dei suoi estratti necessita di ulteriori studi.

[Potrebbe interessarti: Integratore di GABA: Cos'è, A Cosa Serve, Usi, Benefici, Rischi]

Alimenti contenenti acido glutammico

L'acido glutammico è un precursore del GABA, per cui stimola la sintesi di questo neurotrasmettitore. L'acido glutammico si trova principalmente nel glutine e nella caseina del latte di origine animale. Oltre ai latticini, al grano e ai cereali integrali, tra gli altri alimenti contenenti buone quantità di acido glutammico troviamo la frutta secca e i legumi.

Flavonoidi

I flavonoidi sono una classe di polifenoli presente negli alimenti di origine vegetale. Il tè verde o bianco e il vino rosso sono particolarmente ricchi di polifenoli, e proprio per tale motivo hanno elevate proprietà antiossidanti. Secondo alcune ricerche, i flavonoidi possono anche migliorare la funzione del GABA [4].

Gli alimenti più ricchi di flavonoidi sono: frutti di bosco, agrumi, mele, pere, tè verde, cacao e vino rosso. Tra le piante officinali invece troviamo: fiori di camomilla, partenio, fiori di tiglio e passiflora.

In conclusione, i principali alimenti contenenti GABA sono i cibi fermentati, in particolare con i lattobacilli. Altri alimenti stimolano la produzione di GABA, ovvero quelli contenenti acido glutammico, come il glutine, il latte e i prodotti caseari.

Commenti e opinioni